Nel corso del 2019 la Casa di Topolino lancerà Disney+, la piattaforma streaming sulla quale arriveranno le varie produzioni dello studio, compresa tutta una nuova proposta di contenuti originali, sia seriali che filmici, concepiti direttamente per questo servizio.

In una recente intervista, il presidente e CEO della Disney Bob Iger ha voluto precisare che nessun film di Star Wars verrà concepito per la piattaforma. I lungometraggi di Guerre Stellari resteranno concepiti per la sala e arriveranno poi su Disney+ come parte del ercorso ormai ben noto che porta una pellicola dal cinema alla TV (sia essa intesa come rete in chiaro, a pagamento, SVOD o home video).

Quasi tutti i film che facciamo hanno un budget ben al di sopra dei 100 milioni di dollari e non abbiamo intenzione di fare pellicole di quel livello per il servizio. Il nostro obbiettivo è quello di investire cifre significative in serie televisive con alto budget a episodio e in film originali dal budget più elevato, ma non ai livelli di quello cinematografico.

Non faremmo mai un film di Star Wars per questa piattaforma. Quando così tante persone escono di casa nel fine settimana e ti ritrovi ad avere un film che ha un esordio al box office superiore ai 200 milioni, si viene a creare uno scalpore che ne aumenta il valore. E ci piace. Poi, ovviamente, i film che facciamo finiranno anche sulla piattaforma.

Attualmente sono due le serie tv di Star Wars in programma: la lavorazione di The Mandalorian come noto è già partita e a buon punto, mentre è in fase attiva di sviluppo quella che fungerà da “prequel” agli eventi di Rogue One con Diego Luna di nuovo nei panni della spia ribelle Cassian Andor durante i primi anni della Ribellione (le riprese partiranno nel corso del 2019).

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Consigliati dalla redazione