L’Hollywood Reporter ha pubblicato un lungo profilo dedicato a Chris Evans. Nel corso della chiacchierata l’attore ha toccato svariati argomenti tra cui Trump, Tom Brady, l’ansia e le voci sul suo ritiro dalle scene. Il dato interessante (per noi di Badtaste) è il passaggio riguardante Avengers: Endgame.

L’intervista si è svolta “alcune settimane prima di San Valentino” e all’epoca l’interprete di Captain America aveva assistito a un’ora del film.

Ecco un estratto dall’articolo:

Cambio argomento chiedendogli di dirmi cosa succede alla fine di Avengers: Endgame. Evans ride. “Già, vorrei potertelo dire, ma…è un bel film. È proprio bello. Ho visto circa la prima ora“.

Quindi sei arrivato al momento in cui Cap muore?

Ecco, esatto” risponde Evans. “Dopo che muoio per mano di Tony ho detto che non volevo più guardarlo“.

Dovrei chiarire che si tratta di uno scherzo, anche se sembra il tipo di scherzo che potrebbe rivelarsi vero. “Non riesco a credere che abbiano montato un trailer” dice, “visto che ci sono così tanti spoiler visivi. Vedrete. Molti dei personaggi hanno…

Si ferma, coprendosi la bocca.

Probabilmente non avrei dovuto dirlo” spiega.

Ha poi ammesso, anche se non è chiaro se vedendo la prima porzione del film o se dopo aver letto l’intero copione, di aver avuto un nodo alla gola in tre punti:

Cavolo. È davvero un bel film. Mi sono commosso tre volte“.

Perché Cap muore?

Esatto” risponde Evans. “È difficile assistere alla propria morte” dice ridendo. “Sarà un film lungo, questo è certo. Il primo montaggio superava le tre ore. Il mio funerale dura tipo un’ora“.

Ride ancora. Si può scherzare. Che può fare la Marvel, licenziarlo?

***

Quanto attendete la pellicola? Ditecelo nei commenti!

LEGGI ANCHE

Il film è stato diretto da Anthony e Joe Russo ed è stato scritto da Christopher Markus e Stephen McFeely. Tra i produttori esecutivi anche Jon Favreau, regista dei primi due Iron Man.