A Hollywood, si sa, mai dire mai.

Come nel caso dell’adattamento di Akira, il celeberrimo manga di Katsuhiro Otomo già portato sul grande schermo col leggendario anime del 1988.

L’ultima volta che ne avevamo parlato è avvenuto circa un anno fa quando Taika Waititi, regista collegato al progetto, ha confermato che il progetto era ancora vivo.

Poi di nuovo il silenzio.

Fino ad ora.

Poco fa Variety ha confermato che il film prodotto dalla Appian Way di Leonardo DiCaprio si farà e che verrà girato in California grazie al forte tax credit garantito alla produzione.

La film commission californiana ha accordato alla Warner Bros. e alla casa di produzione dell’attore premio Oscar ben 18,5 milioni di dollari di incentivi fiscali a margine di una manovra che garantirà l’accesso al tax credit a diciotto nuovi lungometraggi che verranno girati nello stato, per un indotto complessivo di 408 milioni di $ (che finiranno in paghe below the line, pagamenti a fornitori statali etc etc), un totale di 2,575 persone impiegate sui set, 812 membri dei vari cast e 29.000 extra/stand-in su un totale combinato di 740 giorni di riprese. Nel report di Variety non si fa il nome di Waititi quindi non sappiamo se il regista di Thor: Ragnarok sia ancora collegato al progetto.

Tempo fa, al junket di Kong: Skull Island, abbiamo chiesto a Toby Kebbell, che avrebbe dovuto interpretare Tetsuo in una delle prime versioni di questo progetto dalla gestiazione lunghissima, la sua opinione circa l’adattamento del seminale manga/anime.

 

 

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Consigliati dalla redazione