Dopo due miniserie tv e un tv movie (sequel, in realtà, della prima miniserie), Le Notti di Salem, la seconda opera pubblicata da Stephen King dopo Carrie pare destinata ad essere finalmente trasportata sul grande schermo.

È The Wrap a scrivere che la Warner Bros., tramite l’etichetta New Line Cinema, James Wan, Roy Lee e Mark Wolper sarebbero intenzionati a produrre la pellicola.

La sceneggiatura è stata già affidata a Gary Dauberman che, oltre a essere un habituée del Conjuring Universe, è un vero e proprio specialista di adattamenti kinghiani. Sono sue, infatti, le sceneggiature dei due capitoli di IT diretti da Andy Muschietti. Dauberman sarà presto nelle sale con il terzo capitolo di Annabelle che segna anche il suo debutto alla regia.

Questa la trama del romanzo (via Amazon):

Una casa abbandonata, un paesino sperduto, vampiri assetati di sangue. Quando il giovane Stephen King decise di trapiantare Bram Stoker nel New England sapeva che la sua idea, nonostante le apparenze, era buona, ma forse neanche la sua fervida immaginazione avrebbe saputo dire quanto. Era il 1975 e, da allora, il racconto dell’avvento del Male a Jerusalem’s Lot, meglio conosciuta come ‘salem’s Lot, non ha mai cessato di terrorizzare milioni di lettori, consacrando il suo autore come maestro dell’horror. Questo piccolo classico contemporaneo viene ora riproposto in un’edizione illustrata arricchita da una nuova introduzione, due racconti e un sostanzioso apparato che raccoglie le pagine eliminate nella stesura finale.

Consigliati dalla redazione