È morto Franco Zeffirelli, sceneggiatore e regista. Aveva 96 anni.

A darne l’annuncio è stato il sito della sua fondazione che ne ha comunicato la scomparsa avvenuta nella sua casa a Roma: “Si è spento serenamente pochi minuti fa Franco Zeffirelli. Era nato a Firenze 96 anni fa. La scomparsa è avvenuta alla fine di una lunga malattia. Seguiranno altre informazioni sul luogo e la data delle esequie. Il Maestro riposerà nel cimitero delle Porte Sante di Firenze“.

Zeffirelli era nato a Firenze il 12 febbraio 1923. È stato tra i più celebri registi italiani al mondo e ha diretto pellicole come La bisbetica domata (1967), Romeo e Giulietta (1968), La traviata (1982), Amleto (1990), Un tè con Mussolini (1990) e più di recente Callas Forever.

Nel corso degli anni ha ottenuto numerosi riconoscimenti sia in Italia (diversi David di Donatello) che all’estero (fu candidato all’Oscar per Romeo e Giulietta).

Nel 2004 la regina Elisabetta II lo nominò Cavaliere Commendatore dell’Ordine dell’Impero Britannico.

Poco dopo la diffusione della notizia è arrivato anche il comunicato diramato da AGIS, che vi riportiamo a seguire:

“La scomparsa di Franco Zeffirelli rappresenta per la cultura italiana una dolorosa perdita”. Così, Carlo Fontana, Presidente AGIS – Associazione Generale Italiana dello Spettacolo, ricorda il grande regista, scomparso stamane a Roma all’età di 96 anni. “Dall’opera lirica al cinema, passando per il teatro, Zeffirelli è diventato, nella sua lunga carriera, un’icona della cultura internazionale, grazie al suo stile elegante e raffinato”. “Una perdita ancor più dolorosa – continua Fontana – per chi, come il sottoscritto, ha avuto modo di lavorare con Zeffirelli nel corso della mia sovrintendenza alla Scala di Milano, teatro a cui il grande regista ha regalato produzioni che ancora oggi restano un imprescindibile punto di riferimento”. “A Zeffirelli ed ai suoi familiari – conclude Fontana –  il mio più sincero cordoglio unitamente a quello dell’AGIS”.

 

CORRELATI A FRANCO ZEFFIRELLI