Le parodie dell’Adolf Hitler di Bruno Ganz in La Caduta appartengono ormai alla storia di internet, considerato che la nascita dei vari meme risale al “lontanissimo” 2006. Eppure è uno dei più inossidabili.

Già perché, come noto, alcuni meme cadono inevitabilmente nel dimenticatoio dopo i loro 15 minuti di celebrità.

Poi ce ne stanno altri che, nonostante la veneranda età, ogni tanto si riaffacciano sul web quando l’occasione lo richiede.

Come nel caso di quello che stiamo citando in questa sede che è stato ritirato fuori a margine dell’arrivo online del primo trailer di Jojo Rabbit, il film scritto, diretto e interpretato da Taika Waititi (Thor: Ragnarok) che verrà presentato al Toronto Film Festival in première mondiale per poi arrivare al cinema più avanti quest’anno.

In questa nuova versione, il dittatore viene informato dell’esistenza di un film in cui un bambino ha a che fare con una sua versione immaginaria. Hitler comunica ai suoi ufficiali di non avere alcun problema con la cosa a patto che non ci siano ebrei coinvolti nella realizzazione del lungometraggio.

Ed è qua che la situazione precipita. I suoi sono infatti costretti a dirgli che nell’opera, la parte di Adolf Hitler è interpretata da un ebreo polinesiano, anche regista e sceneggiatore del tutto.

Potete vedere gli esiti della faccenda direttamente qua sotto:

 

 

Nel film, Waititi interpreta una versione immaginaria del dittatore nazista: la storia ruota intorno a un bambino che, dopo essersi ferito agli allenamenti della gioventù hitleriana cui è iscritto, è costretto a letto e inizia a immaginare una sorta di versione impacciata e affascinante di Hitler in vece del suo scomparso padre. Nel contempo, scopre che sua madre (interpretata da Scarlett Johansson) nasconde una ragazza ebrea nella loro casa. Si troverà a dover scegliere tra l’affetto per la madre e l’amore per la patria, finendo per chiedere consiglio proprio al suo Hitler immaginario.

Scritto da Waititi molto prima di aver lavorato a Thor, il film è tratto dal romanzo di Christine Leunens intitolato Caging Skies. In italiano il romanzo si chiama “Come Semi d’Autunno”, ed è così descritto:

Siamo a Vienna, agli inizi della seconda guerra mondiale. Johannes è un ragazzo timido e introverso, sedotto dal fascino di Hitler, e che essendo stato sfigurato in volto da un’esplosione ha deciso di vivere recluso in casa dei suoi genitori. Ma i suoi, che non condividono la sua fede politica, a sua insaputa stanno dando rifugio a Elsa, un’ebrea giovane e graziosa. E quando Johannes la scopre, se ne innamora. Elsa non ricambia, ma grata di ogni contatto umano instaura con lui un rapporto di mutua dipendenza. Johannes si prende cura di lei, per anni, e quando i suoi genitori scompaiono, a ciascuno dei due ragazzi non rimane che l’altro. A quel punto Johannes decide di non dire a Elsa che la guerra è finita, sapendo che nulla la tratterrebbe.

Nel cast anche Sam Rockwell e Rebel Wilson Stephen Merchant Alfie Alles.

L’uscita nei cinema americani è prevista per il 18 ottobre.

Consigliati dalla redazione