Qualche giorno fa Kevin Smith ha confermato che Clerks 3 si farà, e ora il regista è entrato nel dettaglio dell’atteso terzo episodio della saga che segnerà ancora una volta il ritorno di Dante (Brian O’Halloran), Randal (Jeff Anderson), Jay (Jason Mewes) e Silent Bob (Smith).

Durante un’intervista con The Wrap per promuovere Jay and Silent Bob Reboot, Smith ha spiegato che la trama di Clerks 3 sarà in gran parte ispirata al tragico evento che ha avuto un grande impatto sulla sua vita a febbraio 2018: l’attacco di cuore che lo ha quasi ucciso:

Randal ha avuto un attacco di cuore, e avvicinandosi così tanto alla morte si rende conto che la sua vita non ha avuto alcun significato, che nessuno si ricorderà di lui, che non ha una famiglia o qualcosa di simile. Durante la guarigione inizia a utilizzare il fentanyl, e si rende conto che giunto alla mezza età e avendo avuto un’esperienza pre-morte, avendo lavorato tutta la sua vita in un negozio di videocassette e avendo visto i film degli altri, è venuto il momento di fare lui stesso un film. E così convince Dante a fare con lui Clerks. Ecco la storia di Clerks 3.

Riporterò i ragazzi dove mi hanno portato loro all’inizio. Sto scrivendo il film, anche se si sta scrivendo da solo visto che l’ho vissuto 25 anni fa. È ancora caldo ed è fantastico. I personaggi cercano di capire come fare il film proprio come io, all’epoca, cercavo il modo di farlo. E io ora ho il beneficio di scegliere i momenti e le storie che preferisco di quando ho realizzato Clerks, e metterle nelle loro mani.

Smith ha poi spiegato che una prima versione dello script era così cupa che, dopo una lettura con il cast, ha deciso di rimetterci mano:

Era un film scritto da un uomo ossessionato dalla mezza età e dalla morte, era un film tutto incentrato sulla morte. E l’ho scritto prima di avere l’attacco di cuore! A quel punto sono quasi morto, e ora non voglio parlare di quella roba. L’ho sfiorata troppo da vicino. Ora voglio concentrarmi su cose che mi fanno pensare alla vita. E così il tono del film è cambiato totalmente. Devo a questi personaggi, Dante e Randal, molto più di quello in cui li stavo infilando in quello script. Mi piaceva, ma nelle ultime 15 pagine piangevano tutti gli attori!

Insomma, Clerks 3 sarà un vero e proprio meta-film. Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti o sul forum!

Consigliati dalla redazione