Sam Raimi torna all’horror: il regista ha stretto un nuovo accordo con la Columbia Pictures (lo studio dietro i suoi Spider-Man) per un progetto ancora senza titolo.

Mark Swift e Damian Shannon, autori del Venerdì 13 uscito nel 2009, scriveranno la sceneggiatura che sarà tratta da una loro idea originale; Raimi sarà regista e produttore attraverso la sua Raimi Productions.

I dettagli della trama non sono ancora noti, ma secondo alcune fonti la pellicola sarà un misto tra Misery non deve morire (di Rob Reiner, tratto da un romanzo di Stephen King) e Cast Away, il film di Robert Zemeckis con Tom Hanks arrivato nel 2000.

Il progetto doveva essere presentato a potenziali acquirenti tra mercoledì e giovedì, ma una volta che la Columbia ha appreso dell’idea ha deciso prontamente di accaparrarsene. Andrea Giannetti si occuperà della supervisione per lo studio.

Sono felicissimo di tornare a lavorare con la Columbia Pictures e con Sanford (Panitch, presidente di Sony Motion Picture Group) e Andrea (Giannetti)” ha dichiarato Raimi. “Ho apprezzato in passato il lavoro di Shannon e Swift e insieme abbiamo trovato l’avventura perfetta da condividere con il mondo“.

Raimi ha già lavorato con il duo al film di lunga gestazione sul triangolo delle Bermude, che la Skydance sta ancora sviluppando. Gli sceneggiatori sono inoltre all’opera su una rivisitazione di Canto di Natale per la AGBO Films dei fratelli Russo e su The Good, the Evil & the Undead per la Legendary.

Il progetto segna il ritorno all’horror per Sam Raimi a 10 anni da Drag Me to Hell. Di recente il regista ha prodotto Crawl – Intrappolati.

Fonte

Consigliati dalla redazione