Quando, lo scorso luglio, è arrivata la notizia che Taika Waititi era stato confermato dai Marvel Studios come regista del quarto Thor, abbiamo anche appreso che il tutto avrebbe avuto delle ripercussioni su un altro atteso, e tormentatissimo, progetto, ovvero l’adattamento cinematografico di Akira.

Il lungometraggio, la cui uscita era stata fissata dalla Warner Bros. per il 21 maggio del 2021 e vedeva già Waititi impegnato nella ricerca del cast, è stato messo in pausa a tempo indefinito. I problemi nello sviluppo della sceneggiatura e la sovrapposizione fra le lavorazioni dei due film hanno portato al momentaneo e indefinito stop.

In un’intervista rilasciata a IGN per la promozione stampa di Jojo Rabbit, film che uscirà a gennaio nei cinema dello stivale, Taika Waititi è tornato nuovamente sulla questione Akira contestualizzando ulteriormente la situazione:

Visto che stavamo lavorando molto duramente sulla sceneggiatura, ci trovavamo costretti a rimandare di continuo l’inizio delle riprese. E di rimando in rimando siamo finiti per arrivare un paio di settimane troppo in là, tempistiche che abbiamo “mangiato” dalla schedule di Thor. I due progetti erano molto ravvicinati. Poi è stato rimandato ancora. E ancora. Tanto che si era addentrato troppo in avanti nell’agenda dell’altro film per poter funzionare. E per quel motivo abbiamo dovuto prendere Akira e, sostanzialmente, farlo girare dietro alla coda di Thor, spostandolo di un paio di anni.

Insomma, pare proprio che, nonostante il rinvio e il nuovo ingresso del film in questa fase di stasi, una volta finiti gli impegni per Thor: Love and Thunder, il regista neozelandese si metterà comunque al lavoro sul tormentato adattamento del manga (e dell’anime) di Katsuhiro Ōtomo che, fra l’altro, è al lavoro su una nuova versione anime che seguirà tutti i fatti del manga.

Cosa ne pensate delle parole di Taika Waititi? Come al solito potete dire la vostra nello spazio dei commenti in calce all’articolo.

Consigliati dalla redazione