Sono passati alcuni mesi da quando la Warner Bros ha ingaggiato Matthew Robinson per scrivere una nuova sceneggiatura del sequel di Edge of Tomorrow – Senza Domani, dopo quella impostata da Joe Shrapnel e Anna Waterhouse. Qualche settimana fa il regista Doug Liman aveva aggiornato i fan spiegando che lo script è pronto e che spera di poter girare il film dopo che Tom Cruise concluderà le riprese dei prossimi due Mission: Impossible. Ora, in una nuova intervista, torna a parlare delle possibilità effettive che il film venga realizzato:

Onestamente non ne ho idea. Tra i miei impegni, quelli di Tom Cruise e quelli di Emily Blunt, è dura. Certo, è un mondo che adoro e ci sono ancora molte storie che possiamo raccontare. Quello che amo della televisione, con una serie come Impulse, è che puoi lavorare alle stagioni successive perchè vengono costruite durante il processo di sviluppo. E in questo caso possiamo raccontare ancora molto di questa storia, nel mondo di Edge of Tomorrow con Emily e Tom. Tutto il film è nato da un’idea mia e di Tom Cruise, che ci siamo detti: “Non sarebbe figo se…? Non sarebbe divertente se…?” E molte di queste idee sono rimaste fuori dal film, perché non c’era spazio. Inizio sempre pensando se mi piacerebbe o meno vedere una cosa sullo schermo. Inizio sempre mettendomi al posto dello spettatore, non penso mai “Cosa vorrei girare?” È sempre una questione di cosa sarebbe bello per me e per il pubblico da vedere sullo schermo.

L’anno scorso Liman aveva parlato delle sue idee sul sequel di Edge of Tomorrow, spiegando che il film sarà “meno colossale del primo” perché nella nuova storia ci si potrà concentrare sui personaggi di Tom Cruise e Emily Blunt, oltre a un terzo personaggio che ruberà la scena:

Assisteremo al prosieguo della storia del primo film e del rapporto tra Tom Cruise e Emily Blunt, perché se ricordate alla fine del primo film lei non ricorda più nulla, quindi questo ci porterà in una splendida nuova direzione.

Sarà ambientato esattamente dove ci siamo fermati, ma non andrà molto in avanti, perché provocheremmo problemi con la linea temporale, visto che gli alieni hanno fatto alcuni danni.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Nel cast del primo film tratto dalla graphic novel “All You Need Is Kill” di Hiroshi Sakurazaka, oltre a Tom Cruise ed Emily Blunt, anche Bill Paxton e Charlotte Riley.

Fonte: Collider

Consigliati dalla redazione