In una nuova intervista con Collider, i fratelli Russo hanno parlato di Cherry, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo d’esordio di Nico Walker con Tom Holland nelle vesti di protagonista.

L’opera, ispirata alla vera storia dell’autore, segue un ex medico dell’esercito che torna dall’Iraq con un disturbo da stress post-traumatico (DPTS); dopo gli orrori della guerra cade nella dipendenza da oppiacei e inizia a rapinare banche.

Tutta la storia è sconvolgente e sorprendente. Se hai letto il libro sai che è molto controverso” ha commentato Joe, impegnato nella promozione di 21 Bridges assieme al fratello. “Affrontiamo il DPTS, la guerra in Iraq, la conseguenze di quel conflitto, la prescrizione di oppiacei” ha aggiunto Anthony.

Nel film si parlerà anche di eroina e di criminalità, rendendo quello di Walker (che uscirà dal carcere a novembre 2020) un “personaggio molto complicato“.

La parola è poi tornata a Joe:

Mi limiterò a dire che Tom Holand spacca e che con questo ruolo sta facendo cose pazzesche. Non potremmo essere più orgogliosi di lui. È un ruolo estremamente complicato per un attore e Tom sta facendo un lavoro straordinario.

Cherry è il primo film dei fratelli Russo (di nuovo con Tom Holland) dopo Avengers: Endgame. La sceneggiatrice Jessica Goldberg (The Path) ha scritto il film assieme a Angela Otstot (The Shield).

Nel cast troviamo anche Ciara Bravo, Bill Skarsgard, Jack Reynor, Forrest Goodluck, Jeff Wahlberg, Michael Gandolfini e Kyle Harvey.

Per il momento non è stata ancora fissata una data d’uscita, ma vi terremo aggiornati.