È dal reboot/remake del 2009 che la saga di Venerdì 13 è assente dai cinema, nonostante le voci di un nuovo episodio si siano rincorse per diverso tempo, a causa di una battaglia legale durata diversi anni che potrebbe trovare presto conclusione.

Prima, un ripasso. La Paramount Pictures, che è sempre stata proprietaria del franchise, decise di vendere la proprietà intellettuale alla New Line Cinema dopo l’insuccesso di Venerdì 13 parte VIII – Incubo a Manhattan. Le cose non andarono meglio per la New Line, che per il film del 2003 Freddy vs. Jason riuscì a collaborare senza molto successo con il regista del film originale, Sean S. Cunningham, che figurò come produttore. Alcuni anni dopo, con il rilancio del 2009, Cunningham e lo sceneggiatore Victor Miller iniziarono una battaglia legale su chi detenesse i diritti del film.

Un giudice attribuì i diritti a Miller, mentre Cunningham fece ricorso, mandando il franchise nel baratro fin da allora.

Ora, a distanza di diversi anni, una decisione finale dovrebbe arrivare molto presto. Stando al legale Larry Zerner, la corte d’appello ha fissato un’arringa per il 10 febbraio 2020, perciò una decisione finale dovrebbe essere presa entro giugno 2020.

 

 

Vi terremo aggiornati su tutti gli sviluppi.

Fonte

Consigliati dalla redazione