Per il secondo anno consecutivo, anche l’edizione 2020 della cerimonia di premiazione degli Oscar non avrà un host, un conduttore “tradizionale”. L’annuncio è stato fatto da Karey Burke, presidente entertainment del canale broadcast ABC, che trasmette negli Stati Uniti lo spettacolo televisivo della consegna degli Academy Award (organizzato dall’AMPAS).

“Insieme all’Academy abbiamo deciso che non ci sarà un conduttore tradizionale, ripetendo l’impostazione dell’anno scorso, che per noi ha funzionato,” ha spiegato Burke. “Ci saranno grandissimi momenti di intrattenimento, grandi momenti musicali e comici con importanti star.”

Quando Kevin Hart ha lasciato l’incarico di condurre l’edizione 2019 due giorni dopo l’annuncio, a causa di alcuni tweet controversi pubblicati anni prima, l’Academy è stata costretta a ripensare alla cerimonia senza coinvolgere nessun nuovo host per la prima volta dal 1989. Tra medley musicali, momenti esilaranti con Tina Fey, Amy Poehler e Maya Rudolph ed esibizioni come quella di Lady Gaga e Bradley Cooper, la formula adottata si è dimostrata un successo. Per la 92esima edizione degli Oscar si è parlato, in autunno, di una possibile doppia conduzione con Kevin Hart e Tiffany Haddish, ma nelle ultime settimane è apparso evidente che l’Academy avrebbe replicato la formula vincente del 2019 (anche perché Hart ha subito un brutto incidente). Uno dei vantaggi dell’assenza di host, peraltro, è la durata inferiore del programma: l’anno scorso si “risparmiò” mezz’ora, guadagnandone in share televisivo.

Vi ricordiamo che il 13 gennaio verranno annunciate le candidature agli Oscar. La votazione finale inizierà il 30 gennaio e proseguirà fino al 4 febbraio. La 92esima edizione degli Academy Award si terrà il 9 febbraio.

Trovate tutte le notizie sugli Oscar nella nostra pagina speciale.

Le nomination dei premi delle Guild: SAG | WGA | PGA | DGA

Fonte: Deadline