Empire ha pubblicato una nuova foto di L’Uomo Invisibile, il film di Leigh Whannell prodotto dalla Blumhouse e dalla Universal con Elisabeth Moss e Oliver Jackson-Cohen, che ha il non semplice compito di riportare in auge i Mostri Classici della major dopo il passo falso del reboot di La Mummia con Tom Cruise.

E lo farà con una storia in cui colui che dà il titolo al film sarà un mostro non tanto nell’accezione di “creatura spaventosa”, quanto in quella di “essere umano aberrante”.

Il primo trailer uscito qualche settimana fa è stato, in tal senso, alquanto esplicito: è la storia di una donna che si ritrova intrappolata in una relazione abusiva con un uomo abbiente. Che diventa invisibile. Con tutto ciò che ne consegue per quel che concerne le illazioni sulla follia di lei.

Empire, oltre all’immagine che trovate più in basso, propone anche alcune considerazioni dell’acclamata attrice:

C’è un uomo letteralmente invisibile, non puoi vederlo, ma lei dice che è lì, che la sta attaccando, che sta abusando di lei, la sta manipolando, ma tutte le persone intorno a questa donna non fanno altro che ripeterle “Rilassati, va tutto bene”. Con lei che continua a ripetere che “No, è ancora vivo ed è qui che sta facendo queste cose”, ma nessuno le crede. Mi sembra che l’analogia sia alquanto chiara. Ho un po’ d’esperienza nell’interpretare personaggi che hanno a che fare con qualche forma di abuso, a prescindere che si tratti di abusi emotivi, fisici, sessuali. Sono riuscita a portare questa esperienza nel ruolo.

 

Uomo Invisibile Elisabeth Moss

 

La protagonista è Elisabeth Moss (Mad Men, The Handmaid’s Tale) che, nella pellicola, interpreta Cecilia Kass, una donna intrappolata in una relazione alquanto violenta con un ricco e brillante scienziato interpretato da Oliver Jackson-Cohen (The Haunting of Hill House).

L’Uomo Invisibile, la sinossi del film con Oliver Jackson-Cohen ed Elisabeth Moss:

Cecilia scappa nel cuore della notte e scompare, vivendo nascosta con l’aiuto della sorella (Harriet Dyer), un loro amico d’infanzia (Aldis Hodge) e la sua figlia adolescente (Storm Reid). Ma quando il violento ex di Cecilia muore lasciandole una ingente fetta della sua vasta fortuna, lei comincia a sospettare che la sua morte sia solo una messa in scena. Mentre una serie di misteriose coincidenze diventano letali minacciando le vite delle persone che ama, la sanità mentale di Cecilia comincia a vacillare mentre cerca disperatamente di provare di essere minacciata da qualcuno che nessuno può vedere.

Come annunciato lo scorso luglio, le riprese del film con protagonista Oliver Jackson-Cohen, visto in Hill House, si sono svolte in Australia e sono terminate a metà settembre.

Inizialmente il film doveva far parte del Dark Universe, franchise morto in partenza dopo il fallimento di La Mummia.

Il film è diretto da Leigh Whannell, partner abituale di James Wan nella saga di Saw e Insidious. Whannell si occupa anche della produzione del film insieme a Jason Blum e alla sua Blumhouse Productions.

Nel cast anche Elisabeth Moss, Storm Reid, Aldis Hodge, Harriet Dyer.