Come suggerisce anche Deadline nel dare la notizia, grazie a Timur Bekmambetov il cinema incontrerà il formato verticale TikTok.

Il regista di Wanted, il film con Angelina Jolie e James McAvoy, e del fallimentare remake di Ben-Hur si appresta infatti a dirigere V2. Escape From Hell il primo film per il cinema a essere girato in formato verticale.

Non è la prima volta che il regista russo si mette alla prova con dei registri decisamente inusuali per il cinema e, anzi, viene accreditato come il creatore dello stile “Screenlife”, uno stile basato sul raccontare una data vicenda dal punto di vista dello schermo di un computer, di uno smartphone o di un tablet che abbiamo avuto modo di conoscere in pellicole quali Unfriended e Searching, Timur Bekmambetovpellicole che si sono rivelate delle vere e proprie galline dalle uova d’oro. La prima è costata 1 milione di dollari per 64 d’incasso, mentre la seconda addirittura meno, si parla di 880.000 dollari e ha guadagnato anche più della precedente, 75.5 milioni.

Adesso il regista è pronto ad abbandonare il classico formato panoramico per tentare la via del “racconto verticale” con un film pensato, in prima istanza, proprio per i fruitori di TikTok, Snapchat e Instagram.

V2. Escape From Hell sarà ambientato durante la seconda guerra mondiale e vedrà nel cast il russo Pavel Priluchny nei panni di  Mikhail Devyatayev, un pilota sovietico catturato dai tedeschi che organizzerà la fuga da un campo di concentramento tedesco dirottando un aereo. La storia sarà basata su eventi realmente accaduti di cui proprio a febbraio si celebra il 75° anniversario. Le riprese partiranno la prossima settimana in Russia e il budget stimato è di circa 10 milioni.

Timur Bekmambetov darà forma a due versioni del film, una per il mercato russo e una per quelli internazionali che conterrà scene differenti e un prologo con i bombardamenti aerei di Londra effettuati dalla Luftwaffe.

L’arrivo nei cinema è previsto per l’inizio del 2021.