Prima Linea Productions, studio d’animazione francese che ha lavorato a La famosa invasione degli orsi in Sicilia, chiude i battenti: la compagnia è stata liquidata il 7 febbraio.

Fondato nel 1995 da Valérie Schermann e Christophe Jankovic, Prima Linea ha prodotto in venticinque anni diversi film tra cortometraggi e lungometraggi, tra cui anche La Tartaruga Rossa (con Studio Ghibli e Wild Bunch). A determinare il fallimento dell’azienda sarebbe stato il flop del film di Lorenzo Mattotti, costato circa 11 milioni di euro, come spiega la Schermann a Le Film français (via Cartoon Brew):

Come ho spiegato al giudice, arriva un momento in cui non è più possibile andare avanti. Canali televisivi e distributori cercano principalmente grandi film in stile americano, e non c’è più denaro per continuare a fare film inconsueti e innovativi con i giusti mezzi.

[…] Il futuro è decisamente oscuro per il cinema in generale e per l’animazione in particolare, è un medium che richiede budget consistenti e il CNC (il fondo governativo che finanzia il cinema) – senza il quale non avremmo potuto fare questo film – non può coprire le perdite finanziarie dovute al mercato.

Nel 2015 Schermann e Jankovich hanno separato lo studio d’animazione dalla loro casa di produzione, fondando 3.0 Studio ad Angoulême, che continuerà a fornire servizi: prossimamente parteciperà al primo film d’animazione di Michel Hazanavicius.