Dopo l’Europa, il mondo: Bloomberg News segnala che YouTube estenderà all’intero pianeta i limiti al consumo di banda potenziale della piattaforma social video per almeno un mese.

A partire da oggi, il servizio ridurrà la qualità dei video in giro per il mondo nel tentativo di “alleggerire il traffico internet durante l’emergenza Coronavirus”. Nei prossimi giorni, segnala la compagnia, gli utenti inizieranno a vedere i video prima di tutto in definizione standard – avranno ancora la possibilità di vederli in alta definizione, ma dovranno scegliere di farlo, selezionando manualmente l’incremento di qualità.

Si tratta di un provvedimento già attivato in questi giorni nel nostro continente su richiesta del commissario europeo, e a cui hanno aderito anche Netflix, Amazon Prime Video e Disney+.

Alphabet, controllante di YouTube, ha confermato che “solitamente l’utilizzo maggiore di YouTube è la sera, ma in questo momento è molto intenso lungo tutta la giornata.” Uno studio di Sandvine segnala che nel 2019 Google è stato il più grande consumatore di banda al mondo, seguito da Netflix.