Se siete cresciuti negli anni ottanta o se siete amanti del cinema che adorano, nello specifico, le pellicole della decade in questione, saprete bene chi sia Vernon Wells, lo storico interprete dei villain di Mad Max 2 e Commando.

L’attore ha recentemente rilasciato un’intervista a Forbes incentrata, principalmente, sui 35 anni che quest’anno vengono festeggiati dal già citato Commando, l’iconico action con Arnold Schwarzenegger diretto da Mark M. Lester e La donna esplosiva (Weird Science) cult del 1985 diretto da John Hughes.

Nel corso della chiacchierata Vernon Wells ha raccontato un paio di interessanti aneddoto circa il suo eventuale ritorno alla saga di Mad Max e del prequel di Commando che, per un po’, è circolata a Hollywood.

Cominciamo da Mad Max.

L’attore spiega che, in passato, ha avuto delle discussioni circa un suo eventuale ritorno alla celeberrima saga post-apocalittica, idea che però George Miller non ha mai approvato perché, a suo dire, la performance di Vernon Wells in Mad Max 2 è stata troppo iconica e leggendaria. Il pubblico non potrebbe mai accettare di vederlo in un altro ruolo. Cosa che invece è capitata, a distanza di quasi 40 anni, a Hugh Keays-Byrne interprete sia del villain Toecutter in Interceptor (1979) e di Immortan Joe in Mad Max: Fury Road.

Penso che significhi che ho fatto un buon lavoro, no? Ma mi piacerebbe tornare, anche con una piccola parte. Adoro George perché ha fatto una scommessa su di me che ero un signor nessuno quando avrebbe potuto avere chiunque voleva. Mi ha strappato dall’oscurità e mi ha dato una carriera.

In merito a Commando, racconta appunto che, per un po’, si era anche parlato di dare vita a un prequel della pellicola:

Qualcuno dell’ambiente mi ha raccontato, tempo fa, che stavano pensando di produrre un nuovo Commando. Pensavo intendessero un reboot tanto che ricordo di aver pensato “Ma non possono rifare Commando. È un classico! È così kitsch”. Ma a quanto pare si trattava di un prequel che prevedeva la mia presenza. Poteva funzionare. Un prequel su come era nata la relazione fra John Matrix e Bennett, come io ero diventato il villain e come Arnie il buono.

Cosa ne pensate di questi aneddoti raccontati da Vernon Wells? Ditecelo nei commenti!