Sarà Danny Boyle, alla fine, a dirigere il film Methuselah con Michael B. Jordan nei panni del protagonista.

Il progetto di lunghissima gestazione alla Warner Bros. all’inizio aveva attirato Tom Cruise e Joachim Rønning, co-regista di Pirati dei Caraibi 5, poi era toccato a Jon Watts e infine a Boyle, che una volta salito a bordo del progetto intende coinvolgere Simon Beaufoy.

Beaufoy, ricordiamo, ha scritto per il regista The Millionaire e 127 ore, ed è in trattative per riscrivere la sceneggiatura del nuovo progetto.

Lo studio crede molto nel film descritto come “una specie di Highlander” e con il potenziare di lanciare un franchise.

La storia, ispirata alla vita del Matusalemme biblico, è quella di un uomo che è riuscito a sopravvivere per oltre 400 anni senza significativi cambiamenti fisici e che ha accumulato vaste conoscenze intellettuali, dalle lingue alle scienze e anche notevoli abilità di sopravvivenza.

Fonti di Variety sostengono che la storia abbia subito variazioni rispetto alle intenzioni iniziali, ma al momento non sono chiari i dettagli.

Michael B. Jordan produrrà il film con la Outlier Society e assieme a Boyle, David Heyman e a Jeffrey Clifford. Tony Gilroy si è occupato dell’ultima stesura della sceneggiatura sulla base di un trattamento di James Watkins.

In attesa di Methuselah ricordiamo che Danny Boyle ha di recente diretto Yesterday e avrebbe dovuto dirigere No Time to Die prima di entrare in conflitto con lo studio e decidere di lasciare il progetto.