Stephen L’Heureux, produttore di Sin City: Una donna per cui uccidere, ha fatto causa al celebre fumettista Frank Miller per 25 milioni di dollari. I motivi, come riporta Deadline, sono da attribuire a “diffamazione e interferenza economica“.

Nella causa si legge che Miller e Silenn Thomas (amministratrice delegata della Frank Miller Inc.) si sarebbero attivamente opposti alla realizzazione di due titoli partoriti dalla mente di Miller e ceduti a L’Heureux, ovvero una serie televisiva di Sin City e un adattamento cinematografico di Hard Boiled. Il produttore sostiene che fin dal 2008 Miller e Thomas avrebbero ripetutamente fatto “dichiarazioni false, fuorvianti e diffamatorie” sui diritti di Sin City e Hard Boiled durante incontri con i dirigenti di Skydance, MGM e anche registi come Zack Snyder e Louis Leterrier.

Stando alla causa, i due avrebbero iniziato una “campagna sistematica per diffamare L’Heureux, danneggiare la sua reputazione e interferendo deliberatamente senza alcun diritto nei suoi accordi contrattuali e nei suoi guadagni economici dalla produzione dei progetti di Sin City e/o di Hard Boiled che intendeva produrre in accordo con i diritti ottenuti da Miller“.

Il legale di Miller Allen B. Grodsky ha risposto alla citazione in giudizio definendo la causa “priva di fondamento“.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.