Franca Valeri è morta questa mattina: la grande attrice aveva appena compiuto 100 anni, il 31 luglio. Una carriera sterminata, che non si limita a quella di attrice di teatro, cinema e televisione: Franca Valeri è stata anche sceneggiatrice, drammaturga e regista di opera lirica.

Nata a Milano il 31 luglio 1920, con il vero nome di Franca Maria Norsa, da una famiglia borghese, cresce frequentando il teatro di prosa e operistico. Il padre ebreo si rifugia con il fratello in Svizzera durante la Seconda Guerra Mondiale, mentre lei sfugge alla deportazione insieme alla madre grazie all’aiuto di un amico che lavora all’anagrafe.

Ed è proprio interpretando una donna ebrea di nome Lea Lebowitz che esordisce a teatro nel 1947. Due anni più tardi entra a far parte della compagnia del Teatro dei Gobbi, mentre nei primi anni cinquanta cambia il suo nome in Franca Valeri. Sempre in quegli anni debutta al cinema, con una piccola parte in Luci del varietà, codiretto da Federico Fellini e Alberto Lattuada. Seguono numerose commedie tra cui film di Alberto Sordi e Totò (tra cui Totò a colori, Il segno di Venere, Il bigamo, Il vedovo). Collabora anche alla scrittura di alcuni film a cui partecipa (spesso diretti dal marito Vittorio Caprioli), tra cui Leoni al sole, Parigi o cara e Scusi, facciamo l’amore?, ma negli anni sessanta è la televisione che la vede impegnatissima.

Conclude la sua carriera cinematografica tra gli anni settanta e gli ottanta, dedicandosi sempre di più alla televisione, dove scrive e interpreta miniserie, sketch, sceneggiati e partecipa a varietà. Inizia poi a dedicarsi sempre più alla regia di opere liriche. Per molti rimangono indimenticabili le interpretazioni in serie degli anni novanta come Norma e Felice, al fianco di Gino Bramieri, Caro maestro, al fianco di Marco Columbro, e Linda e il brigadiere, al fianco di Nino Manfredi.

Negli anni duemila Franca Valeri non si ferma: partecipa a miniserie televisive, programmi televisivi, spettacoli teatrali, doppia la Signora Wilhelmina Bertha Packard nel film d’animazione Disney Atlantis – L’impero perduto, scrive libri, dimostrando di essere un’artista instancabile capace lasciare il segno nel suo secolo di vita.

Ricorderemo Franca Valeri con uno speciale questo pomeriggio.

Fonte immagine: TG2