Che Ryan Reynolds ha venduto la sua Aviation American Gin, compagnia che aveva acquistato (insieme a Davos Brands) nel 2018 e di cui vi abbiamo parlato più volte con la complicità dei vari stunt social fatti dallo stesso Ryan Reynolds (e delle inevitabili prese in giro fatte da Hugh Jackman sempre a mezzo social) ve lo abbiamo già detto.

L’azienda è stata acquistata dal colosso britannico delle bevande alcoliche Diageo per una cifra che si aggira intorno ai 610 milioni di dollari, suddivisi fra 335 milioni di pagamento iniziale e altri 275 da versare nell’arco di dieci anni in base alle performance del prodotto.

Stando alle informazioni precedentemente diffuse, nonostante la transazione, Ryan Reynolds dovrebbe mantenere un ruolo attivo nella gestione del marchio anche e soprattutto, si suppone, a livello di comunicazione e marketing.

A quanto pare si trattava di una speculazione non corrispondente a realtà. Già perché a giudicare dal nuovo video pubblicato dalla star canadese su Twitter ora che la compravendita è stata fatta e i soldi sono stati incassati e garantiti da un contratto, il software promozionale di Ryan Reynolds è stato… disattivato!

Nel filmato che vedete qua sotto, l’attore, dal solito sfondo domestico in legno che abbiamo imparato a conoscere nel corso del tempo grazie ai suoi social, continua a giurare fedeltà ad Aviation Gin, si dice felice della transazione e promette che lui e il suo team continueranno a lavorare più duro che mai.

Poi la sorpresa: quella che vediamo nel video non è davvero una stanza della sua abitazione, ma un set cinematografico. Una volta finito di girare, Ryan Reynolds si spegne letteralmente e, nel testo che scorre sullo schermo, possiamo leggere:

La versione 7.8 del dispositivo di marketing Ryan Reynolds è stata disattivata. Dopo 25 anni di lavoro nel teatro di posa 25, la sua missione per promuovere film, il Canada e gin dal gusto morbido è stata ritenuta un successo. Vorremmo ringraziare Diageo, Elon Musk, l’ente turistico canadese e la Atari per il loro continuo supporto.

Ecco, a seguire, il video:

 

 

Cosa ne pensate di questo divertente stunt pubblicitario del “dispositivo di marketing Ryan Reynolds”? Ditecelo nei commenti!