Durante un’intervista al Jess Cagle show, Anthony Mackie ha raccontato un esilarante aneddoto sulla voltà che Will Smith, al suo compleanno, gli diede un pugno in faccia per sbaglio.

Ecco il suo racconto:

Will Smith stava girando, come si chiama il film? L’anno scorso è uscito un film, Gemini Man, che aveva girato a Budapest. Era il suo 50° compleanno e la mia agente mi chiamò per dirmi: “Ehi, Will Smith darà una festa a Budapest. Vuoi portagli la torta di compleano?” e io: “Caz*o, sì. Parliamo di Will Smith, certo”.

Immagina, allora: siamo tutti sul palco. Will Smith tiene praticamente un concerto, io sono sul palco con lui durante il concerto, perciò sto perdendo la testa. Arriva la torta, che gli portiamo tutti insieme, Will Smith mi vede e dice: “Ehi, Anthony Mackie!”. Io penso: “Oddio, Will Smith sa come mi chiamo!”. Perciò faccio per dargli il cinque.

Non so cosa stessi cercando di fare, stavo per abbracciarlo, lui pensava che volessi il cinque, così mi ha afferrato il braccio e ha finito per darmi un pugno fortissimo sulla mandibola. Mi ha colpito con un gancio destro violentissimo. Poi mi ha afferrato e mi ha detto: “Stai bene?” e io ho risposto: “Credo di sì. Ce le dobbiamo dare?, e lui: “No, no scusa”.

Mi ha dato un pugno. Will Smith mi ha colpito alla mandibola. È un uomo arrabbiato [ride]. So che è quello che voleva, è impossibile scambiare un abbraccio con un pugno. Proteggetevi, ragazzi, perché il tipo ci sa fare. Ma almeno ho preso un pugno da Mohammad Ali. Posso dirlo.

Aggiornamento: ecco il video del racconto.

 

 

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!