Empire ha dedicato un estratto dell’ultimo numero a Candyman, il sequel dell’iconico horror scritto e prodotto da Jordan Peele e diretto da Nia DaCosta.

Nel passaggio il regista di Scappa – Get Out e Noi spiega perché non ha scelto di dirigere la pellicola:

Stavo ancora lavorando a Noi quando è partita la lavorazione di questo film, ma in tutta onestà Nia era più adatta a questo tipo di film. Sono fin troppo ossessionato dalle storie originali e probabilmente non sarei stato a mio agio. Ma Nia ha dei modi e una costanza che non si vedono spesso nel panorama horror. È raffinata, elegante, ogni inquadratura è bellissima. [Candyman] è un film davvero bello, sono così felice di non aver avuto l’opportunità di rovinare tutto.

Ecco anche una nuova immagine:

Candyman

Del cast fanno per ora parte Yahya Abdul-Mateen II (Aquaman), Teyonah Parris (Se la Strada potesse Parlare), Nathan Stewart-Jarrett (Misfits) e Colman Domingo (Fear The Walking Dead).

L’uscita della pellicola è fissata al 25 settembre.

A seguire potete trovare la sinossi:

Per quanto possano ricordare, i residenti del quartiere di popolare Chicago Cabrini Green sono sempre stati terrorizzati dal passaparola di una storia spettrale su un killer sovrannaturale con un uncino al posto di una mano che può essere facilmente evocato da chi ha l’ardire di ripetere cinque volte il suo nome davanti a uno specchio. Ai nostri giorni, dieci anni dopo la demolizione dell’ultima Cabrini tower, l’artista visuale Anthony McCoy (Yahya Abdul-Mateen II; HBO’s Watchmen, Us) e la sua ragazza, la direttrice di una galleria d’arte Brianna Cartwright (Teyonah Parris; If Beale Street Could Talk, The Photograph), si trasferiscono in un condominio di lusso del Cabrini, che nel frattempo si è gentrificato tanto da essere divenuto irriconoscibile e abitato da rampanti millennial.

Cosa ne pensate e quanto attendete il nuovo Candyman prodotto da Jordan Peele e diretto da Nia Dacosta? Potete dire la vostra nello spazio dei commenti qua sotto!