Vi abbiamo già raccontato delle ultime polemiche che hanno coinvolto J.K. Rowling sin dalla pubblicazione del suo ultimo romanzo Troubled Blood, dell’hashtag #RIPRowling, della difesa di Robbie Coltrane e del parere di Jude Law.

Dopo una pausa dai social di circa un mese, la scrittrice è tornata per commentare indirettamente quanto le è accaduto negli ultimi tempi e lo ha fatto mostrando la sua nuova maglietta.

A volte le magliette parlano da sole…” si legge nel post in cui mostra la sua t-shirt che riporta la scritta “Questa strega non brucia“.

Il tweet di J.K. Rowling arriva in un giorno ben preciso: è di poche ore fa la notizia che il governo inglese ha deciso di non assecondare le proposte della comunità trans di semplificare le procedure per ottenere il Gender Recognition Act, il documento che permette alle persone con disforia di genere di cambiare il proprio genere legale.

Ha tuttavia annunciato la riduzione del costo per la procedura (fino ad oggi pari a 140 sterline), la possibilità di fare una richiesta online e anche l’investimento nella sanità e nell’aperture di nuove cliniche specializzate.

 

 

La maglietta, come spiega l’autrice, è in vendita sul sito di Wild Womyn Workshop, un’associazione di femministe radicali.