Nell’estate del 2019 abbiamo appreso che Amazon svilupperà una serie tv basata sul film di fantascienza Punto di non ritorno (Event Horizon). Il film del 1997 era diretto da Paul W. S. Anderson, e si svolgeva a bordo di un’astronave sulla quale l’equipaggio sperimentava una serie di situazioni orrorifiche. A curare questo nuovo adattamento targato Amazon Prime Video sarà Adam Wingard, regista di Blair Witch e The Guest.

A margine del panel di Monster Hunter tenutosi all’edizione virtuale del NYCC è stato proprio il regista della pellicola originale a spiegare di non essere interessato ad avere nuovamente a che fare con Punto di non ritorno.

Non ho alcun interesse circa l’avere nuovamente a che fare con Punto di non ritorno. Sono immensamente orgoglioso del film che abbiamo fatto. Specie perché al tempo della sua uscita non ricevette la giusta scossa. Non è stato percepito, criticamente e commercialmente, come mi aspettavo. Poi, col passare del tempo, ha guadagnato una folta schiera di sostenitori, una cosa che mi ha reso estremamente orgoglioso. Ed è proprio per questo motivo che voglio lasciarlo così com’è, per non rovinarlo. Lo voglio lasciare così proprio perché è un film di cui sono estremamente orgoglioso. Voglio lasciarlo stare perché è un lavoro che continua a rafforzarsi col passare del tempo. Per certi versi è davvero divertente perché tutti quegli elementi che, forse, erano un handicap al tempo della release, il fatto che non risolva tutti i problemi, le ambiguità della storia, sono tutte cose di cui in realtà puoi parlare. Elementi di debolezza al tempo che, col passare degli anni, sono diventati elementi di forza e non ho intenzione di fornire una risposta ai quesiti irrisolti della storia.

Cosa ne pensate delle parole di Paul W S Anderson su Punto di non ritorno? Ditecelo nei commenti!