Nonostante gli ovvi ritardi nella costruzione causati dalla pandemia del nuovo Coronavirus, i lavori per il parco a tema dello Studio Ghibli stanno procedendo in Giappone tanto che l’apertura resta fissata all’autunno del 2022.

I lavori erano partiti a inizio 2020 per poi fermarsi, per circa due settimane, fra aprile e maggio. Nonostante ciò, Hideaki Omura, governatore della prefettura di Aichi, ha confermato che il parco dello Studio Ghibli aprirà nel 2022 come da programma.

Un destino ben differente da Super Nintendo World, l’area dedicata al mondo della Grande N che avrebbe dovuto aprire i battenti questo luglio agli Universal Studio Japan come “antipasto” alle Olimpiadi la cui apertura è stata rimandata a data da definirsi proprio a causa del virus propagatosi dalla Cina al resto del mondo.

Stando alle informazioni note finora, le prime tre aree che verranno inaugurate sono chiamate: Seishun no Oka (“Collina della gioventù”), Ghibli no Osouko (“Magazzino Ghibli gigante”) e Dondoko Mori (“Foresta Dondoko”). Circa un anno dopo, è prevista l’apertura di ulteriori due zone chiamate Mononoke no Sato (“Villaggio Mononoke”) e Majo no Tani (“Valle della strega”), ma, in programma, ce ne sono altre ancora ispirate a opere quali I sospiri del mio cuore, Il mio vicino Totoro, Principessa Monoke, Kiki – Consegne a domicilio e Il castello errante di Howl.

Potete scoprire ulteriori dettagli in questo nostro vecchio approfondimento.

Vi ricordiamo che a partire da febbraio, le pellicole dello Studio Ghibli sono andate ad arricchire l’offerta del catalogo Netflix.

Il leggendario studio è attualmente al lavoro sul suo primo film realizzato interamente in CG, Aya and the Witch, diretto da Goro Miyazaki(I racconti di Terramare), figlio di Hayao.

L’opera è basata su Earwig and the Witch, libro per bambini del 2011 scritto da Diana Wynne Jones (autrice anche della trilogia di Il Castello Errante di Howl) arrivato nel nostro Paese con il titolo Earwig e la Strega.

In questo articolo trovate le prime foto approdate online qualche settimana fa.