Rita Moreno ha presenziato a un evento dedicato alla sitcom Giorno per giorno in occasione del tour invernale della Television Critics Association e in tale occasione ha parlato anche di West Side Story, l’ultima fatica di Steven Spielberg che sarà al cinema a dicembre.

Moreno, ricordiamo, vinse un Oscar per il suo ruolo nel film del 1961 diretto da Robert Wise e Jerome Robbins e non sorprende quindi che, una volta coinvolta per il nuovo film, abbia avuto inizialmente dei timori:

Ero preoccupata quando ho saputo che l’avrebbero rifatto. […] Quando mi chiamò il mio agente per dirmi: “Spielberg vuole parlare con te”, sapevo di cosa si trattasse, ne ero certa. Mi chiese se fossi interessata e io risposi: “Devo leggere la sceneggiatura”.

All’inizio ha avuto qualcosa di ridire:

Una volta letto lo script, avevo molte domande. Chiamai Spielberg che mi assicurò che ci sarebbero state tantissime modifiche alla sceneggiatura. [Lo sceneggiatore] Tony Kushner è famoso proprio per questo. Alla fine ce ne sono state un bel po’ ed è stato per il meglio. […] Spielberg ha cambiato idea su alcune cose che le persone apprezzeranno particolarmente.

Ha poi parlato del suo ruolo di produttrice esecutiva:

Ero preoccupata. Ero preoccupata per lo stesso motivo per cui lo sono tuttora alcune persone, che pensano: “Prenderete qualcosa di bello rovinando tutto?”. Non è stato facile convincermi, specie dal momento che si trattava di qualcosa che mi avrebbe riguardato da vicino. Sono anche stata accreditata come produttrice esecutiva…sì, è stata un’offerta niente male. Potevo andare sul set in qualunque momento. Non ho ancora visto nulla perché non ho proprio avuto tempo.

West Side Story esplora amori e tensioni tra le gang rivali dei Jets e degli Sharks nelle strade della New York del 1957.

Nel cast troviamo, tra i membri dei Jets, Anybodys (Ezra Menas), Mouthpiece (Ben Cook), Action (Sean Harrison Jones); il loro leader Riff (Mike Faist); Baby John (Patrick Higgins); Tony (Ansel Elgort) e Maria (Rachel Zegler). Il fratello di Maria e leader degli Sharks Bernardo (David Alvarez); e i membri degli Sharks Quique (Julius Anthony Rubio), Chago (Ricardo Zayas), Chino (Josh Andrés Rivera), Braulio (Sebastian Serra) e Pipo (Carlos Sánchez Falú).

Nel cast anche Ariana DeBose (Anita); Ana Isabelle (Rosalia); Corey Stoll (Tenente Schrank); Brian d’Arcy James (Agente Krupke); Curtiss Cook (Abe) e la vincitrice dell’Oscar Rita Moreno, che interpreta Valentina ed è anche tra i produttori esecutivi.

Scritto da Tony Kushner e diretto e prodotto da Steven Spielberg, West Side Story sarà più fedele (rispetto al film del 1961) al libretto del musical originale di Broadway del 1957, scritto da Arthur Laurents con musiche di Leonard Bernstein, parole di Stephen Sondheim e concept, direzione e coreografie di Jerome Robbins. Justin Pecks, vincitore del Tony, coreograferà i numeri musicali del film. A dirigere la colonna sonora vi sarà Gustavo Dudamel, mentre David Newman (Anastasia) arrangerà la colonna sonora.

Distribuito da Walt Disney Studios, il film uscirà il 18 dicembre 2020.