Come riportato dall’Hollywood Reporter, Dylan Brown, regista del film di animazione targato Paramount Amusement Park, è stato licenziato dopo aver ricevuto accuse di condotta inappropriata e dopo un’indagine interna avviata dalla compagnia. Da quanto riportato dall’Hollywood Reporter, a Brown verrebbero contestate molestie da parte di varie donne. Un portavoce della compagnia si è limitato a dichiarare:

Abbiamo ricevuto accuse di una condotta inappropriata da parte di Brown e abbiamo avviato un’approfondita indagine interna. Brown non è più impiegato in questa compagnia.

L’ex regista del film, lo ricordiamo, ha lavorato con la Pixar a titoli quali Gli Incredibili, Alla Ricerca di Nemo e Ratatouille. Amusement Park sarebbe stato il suo debutto alla regia.

Al momento, tramite il suo legale, Brown respinge ogni accusa nei suoi confronti. Tramite l’avvocato Andrew Brettler, Brown ha bollato quanto gli viene contestato come diffamatorio.

Amusement Park è tuttora in fase di produzione. La sua uscita è prevista per il mese di marzo del 2019. Nel cast vocale troviamo Matthew Broderick, Mila Kunis, Jennifer Garner, John Oliver e Jeffrey Tambor.

Fonte: Hollywood Reporter