Negli ultimi anni le possibilità di vedere un terzo film su Hellboy erano decisamente sfumate. Guillermo del Toro aveva più volte dichiarato di non essere interessato a sviluppare il terzo capitolo della trilogia originariamente concepita, principalmente a causa del gran numero di impegni.

Dopo mesi passati a brancolare nel buio, siamo poi stati colti di sorpresa alla notizia che Ron Perlman era "tornato Hellboy per un giorno" per un bambino della fondazione Make-A-Whish. EIl poster di Hellboy IId è proprio questo evento che ha spinto Guillermo del Toro a tornare sui propri passi.

Ce lo rivela Entertainment Weekly che ha parlato con il regista in occasione del panel di presentazione di Pacific Rim al Comic-Con di San Diego.

"Ho incontrato molti bambini che sono fan di Hellboy ma scoprire che questo bambino guardava i film mentre era in terapia mi ha commosso enormemente". Il regista ha precisato di non aver ancora contattato il creatore di Hellboy Mike Mingola nella prospettiva di girare Hellboy 3, ma ha annunciato che presto lo studio ne sarà messo al corrente: "Posso pubblicamente annunciare che stiamo lavorando per portare Hellboy 3 sullo schermo".

"I primi due film fungevano da anticipazione di una conclusione incredibile. Gli eventi in entrambi film conducevano al suo destino scritto nella pietra, al motivo per cui Hellboy fosse stato chiamato sulla terra" ha poi aggiunto Ron Perlman. "Non farlo, alla luce di quello che Guillermo ha nella testa, sarebbe vergognoso".

Stando alle precedenti dichiarazioni di Perlman, infatti:

Nel terzo film verrà indagata l'intera questione tra natura contro educazione. Spero ci sia un terzo "Hellboy," semplicemente perchè Guillermo del Toro lo ha sempre pensato come una trilogia. Alla fine di "Hellboy 2" si scopre che Liz Sherman (l'amore di Hellboy) è incinta di due gemelli e per questo del Toro ha sempre pensato alla realizzazione di un terzo film. Teatrale, epico, dark.

Ovviamente vi terremo aggiornati sugli sviluppi della vicenda.