Fantastici 4: Mads Mikkelsen ricorda la fallimentare audizione per Mr Fantastic

Mads Mikkelsen
Fantastic 4 - I Fantastici Quattro
di Josh Trank
10 settembre 2015
Vulture ha pubblicato un lungo e interessante profilo dedicato a Mads Mikkelsen, l’amatissimo attore danese da diverso tempo molto attivo anche a Hollywood. E proprio nel passaggio della chiacchierata in cui si affronta il tema della sua relazione con Hollywood dopo aver interpretato Le Chiffre, il villain del primo Bond movie con Daniel Craig, Casino Royale, Mads Mikkelsen ha avuto modo di raccontare di una fallimentare audizione per la parte di Mr Fantastic nel film dei Fantastici 4 (quello di Josh Trank).

Ecco cosa possiamo leggere:

Parlami della tua relazione con Hollywood dopo Casino Royale

Avevo un agente americano e la situazione era riassumibile con “Ok, hai fatto un film di James Bond. Adesso è tutto in movimento. Trasferisciti qua per un po’, fai tutti i vari incontri, i meeting, le chiacchiere di circostanza, un po’ di audizioni”. Non si trattava di un contesto in cui avevo la possibilità di capire se si trattava di una pellicola che mi sarebbe piaciuto fare o meno. Un po’ di roba era interessante, ma altre cose erano capaci di farti perdere la fiducia in te stesso come attore. Come il ritrovarti in un ufficio con un tizio che sta a guardarsi le sue scartoffie, tu devi fingere di avere delle braccia molto lunghe e dire una battuta.

Stai parlando della tua audizione per la parte di Mr Fantastic in Fantastici 4?

Sì […] Trovo che sia abbastanza rude chiedere a una persona di entrare in una stanza e dire una singola battuta mentre finge di avere braccia lunghe 25 metri come quell’uomo di gomma. “Afferra quella tazza di caffè laggiù”. Ma siamo matti? Cioè, non si tratta neanche di una vera e propria scena. Un’esperienza umiliante.

Cosa ne pensi di queste gigantesche produzioni di Hollywood?

Sai, più grande è il budget, più gente deve vederla. Funziona così dappertutto, anche in Danimarca. Servono giocattoli molto costosi per girarli. Super dolly, spider camera, elicotteri, robe del genere. E, allo stesso tempo, c’è come una sorta di formula e, se non la centri, finisci per perdere un sacco di soldi. Mi sa che, oltrepassato un certo budget, il film non è più el regista. Non so di preciso dove collocare questo limite. Credo che sia una cifra intorno ai 7, 8, 9 milioni. Forse 10? Poi è qualcun altro a diventare il boss.

Cosa ne pensate di queste parole di Mads Mikkelsen? Ditecelo nei commenti!

Classifiche consigliate

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.