Helen Mirren interpreterà Golda Meir, prima e unica donna ad aver ricoperto la carica di Primo Ministro in Israele, in Golda, un biopic ambientato durante la guerra dello Yom Kippur.

La pellicola con Helen Mirren sarà diretta dal regista israeliano Guy Nattiv, vincitore del Premio Oscar per il miglior cortometraggio nel 2018 grazie al suo corto Skin. A produrre, il vincitore del BAFTA Michael Kuhn (Florence Foster JenkinsLa duchessa).

Come ricorda Wikipedia su Golda Meirr:

Golda Meir, nata Golda Mabovič, o con la grafia alternativa Golda Mabovitch (in ebraico גוֹלְדָּה מֵאִיר ascolta[?·info]; Kiev, 3 maggio 1898 – Gerusalemme, 8 dicembre 1978), è stata una politica israeliana, quarto premier d’Israele (1969) e prima donna a guidare il governo del suo Paese, terza a ricoprire tale posizione a livello internazionale.

Diresse la politica israeliana in periodi particolarmente difficili, trovandosi ad affrontare varie crisi internazionali, come la crisi petrolifera successiva alla guerra del Kippur, i contrasti militari con Egitto e Siria e, soprattutto, il massacro di Monaco ai Giochi olimpici del 1972, quando un commando di terroristi palestinesi sequestrò ed uccise undici tra atleti e allenatori israeliani.[2]

A causa del suo carattere risoluto, le è stata spesso paragonata, nonostante le evidenti differenze ideologiche, il Primo ministro britannico Margaret Thatcher: due “lady di ferro” della politica. Il suo piglio deciso era celebre anche in patria: gli israeliani, secondo una battuta ricorrente, solevano definirla “l’unico vero uomo in Israele”, e anche David Ben-Gurion, ex Primo ministro israeliano, era solito riferirsi a lei come “il miglior uomo al governo”. Nonostante questa nomea, verso la fine della sua carriera, Golda Meir ha saputo mantenere un’aura materna, che la faceva apparire come “la nonna del popolo israeliano”. È tuttora considerata una delle figure femminili più importanti del XX secolo.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

FONTE: THR