Twelve Years a Slave, il nuovo, atteso film di Steve McQueen (Hunger, Shame), aggiunge al già corposo cast la presenza di Michael Kenneth Williams, attore noto soprattutto per la propria partecipazione in Michael_K_Williams.jpgalcune serie tv della HBO come The Wire e Boardwalk Empire. L'attore sarà uno dei molti protagonisti (in particolare vestirà i panni di uno schiavo ribelle) di questa grande storia ambientata nelle piantagioni di cotone della Louisiana e basata sulle memorie dello schiavo Solomon Northrup.

Durante la metà del XIX secolo Solomon (Chiwetel Ejiofor), afroamericano nato libero, venne rapito e costretto a lavorare per anni come schiavo nelle piantagioni della Louisiana. Durante questo lungo periodo la sua strada si incrocerà con quella di molte altre figure, a volte compagni a volte padroni, nettamente diverse tra di loro. Tra questi un padrone di schiavi (Paul Dano) che lo maltratterà, un altro padrone (Benedict Cumberbatch) che invece finirà per essere conquistato dalla sua personalità, un altro ancora (Paul Giamatti) che prenderà possesso degli schiavi una volta giunti a New Orleans. Altre figure saranno quella di uno schiavo in fuga (Ruth Negga), quella di un compagno di lavoro (Garrett Dillahunt) del protagonista, quella dei due coniugi interpretati da Michael Fassbender e Sarah Poulson. A completare il cast vi è anche la presenza di Brad Pitt e Scott McNairy, quest'ultimo nei panni di uno scaltro lavoratore di un circo che metterà a punto il rapimento di Northrup.

La produzione del film, basato su uno script dello stesso McQueen e di John Ridley, è sempre più imminente e molto probabilmente partirà prima della fine del mese, con Dede Gardner e Jeremy Kleiner nelle vesti di produttori per la Plan B.