Non avrebbero dovuto esserci resurrezioni per Loki dopo Thor: the Dark World. È quanto svelato da Tom HiddlestonEmpire durante la promozione di Avengers: Infinity War.

Queste le parole dell’attore che è tornato a parlare del film di Alan Taylor:

La morte di Loki su Svartalfheim era stata scritta come una vera morte, io e Chris abbiamo recitato la scena come se fosse vero. L’idea era che Loki avesse cercato di redimersi salvando suo fratello e Jane Foster, sacrificandosi per loro.

I piani cambiarono quando il pubblico delle proiezioni di prova si rifiutò di credere che fosse morto davvero:

Il piano era questo, ma durante il test screening il pubblico non lo accettò. Dissero: “È chiaro che tornerà. Non è successo davvero”. Ci fu una resistenza unanime molto strana alla cosa: tutti erano sicuri che quella non fosse la sua fine.

Durante le riprese aggiuntive si decise così di dare un altro finale alla pellicola e di rivelare che Loki era riuscito a sedersi sul trono di Asgard:

Alla fine riesce a realizzare il suo desiderio avuto in tre film, il fatto di essere alla pari di Thor, di essere accettato da Odino e finisce sul trono. È stato un colpo di scena fantastico e il motivo per cui funziona è che non sapevo neanche che fosse un colpo di scena!

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!