Su Gamesradar / Total Film, nelle ore scorse, si è parlato di Ultima notte a Soho, il nuovo film di Edgar Wright che è stato presentato qualche giorno fa al festival di Venezia (GUARDA IL TRAILER ITALIANO).

È stato proprio dalle pagine del popolare magazine inglese che il filmmaker ha raccontato di come l’ispirazione per il titolo della sua pellicola gli sia arrivata grazie a un ben noto amico e collega, Quentin Tarantino.

In A prova di morte, Quentin impiega un brano, Hold Tight, di Dave Dee, Dozy, Beaky, Mick & Tich. Un giorno gli stavo parlando di quel brano e quella band e lui mi fa “Hai mai sentito Last Night in Soho?” me la fa sentire e aggiunge “È la miglior musica per il titolo di un film che non è ancora stato fatto”. Ho iniziato ad ammassare una playlist intitolata proprio Soho con circa trecento brani degli anni sessanta. Ancora non sapevo come intitolare il film, per un sacco di tempo è stato Red Light Area, ma c’era già un film con Cillian Murphy che si chiamava Red Lights. Al che ho pensato “Ok, questo film sarà intitolato The Night Has a Thousand Eyes”. Solo che dopo aver controllato su IMDB c’era già un film intitolato così. Ca**o. Ed è a quel punto che ho realizzato che c’era quella canzone che mi guardava dritto negli occhi: Ultima notte a Soho.

Ecco, qua sotto, la canzone in questione:

 

 

Sempre da Total Film ci arrivano delle nuove immagini:

 

Ultima notte a Soho

Ultima notte a Soho

Ultima notte a Soho

Ultima notte a Soho

 

Presentato fuori concorso alla 78 esima edizione del Festival di Venezia, il film arriverà al cinema in Italia il 4 novembre.

La sinossi:

Il thriller psicologico realizzato da Edgar Wright segue le vicende di una giovane ragazza, appassionata di moda, che misteriosamente scopre il modo di trovarsi negli anni ’60, dove si imbatte nel proprio idolo, un’affascinante cantante che spera di sfondare. Ma Londra negli anni ’60 non è sempre come appare e le cose sembrano andare a rotoli con preoccupanti conseguenze…

Nel cast troviamo Thomasin McKenzie, che nel film sarà affiancata da Anya Taylor-Joy, Matt Smith, Diana Rigg, Terence Stamp, James e Oliver Phelps e Rita Tushingham.

Tra le ispirazioni per il progetto Wright ha menzionato A Venezia… un dicembre rosso shocking di Nicolas Roeg e Repulsion di Roman Polanski. Le riprese del film sono iniziate a fine maggio 2019 e terminate a settembre.

Vi incuriosisce questo nuovo progetto di Edgar Wright? Diteci la vostra nei commenti! Intanto vi ricordiamo che la sceneggiatura è scritta dal regista assieme a Krysty Wilson-Cairns.