William Hurt è morto a 71 anni

william hurt
William Hurt è morto a 71 anni per cause naturali (da alcuni anni soffriva di cancro). Uno degli attori più amati e stimati degli anni ottanta, attivo sia al cinema che a teatro che in televisione, recentemente aveva ricoperto un ruolo ricorrente nei blockbuster dei Marvel Studios. Era infatti il Generale Thaddeus Ross in cinque film dell’Universo Cinematografico Marvel, l’ultimo dei quali Black Widow.

“È con grande dispiacere che la famiglia Hurt piange la perdita di William Hurt,” recita un comunicato diffuso dal figlio. “Padre molto amato, attore vincitore dell’Oscar, è mancato il 13 marzo 2022, una settimana prima del suo 72 esimo compleanno. È morto in pace, circondato dalla sua famiglia, per cause naturali. La famiglia chiede il rispetto della privacy in questo momento”.

Nato nel 1950, Hurt era cresciuto a Washington DC. Ha studiato alla Juilliard School al fianco di attori come Christopher Reeve e Robin Williams. Nel 1980 il debutto sul grande schermo con Stati di allucinazione, per il quale ottiene una nomination al Golden Globe come miglior nuova star. Numerosissimi i film a cui ha partecipato, tra cui Il bacio della donna ragno, per il quale ha vinto l’Oscar come miglior attore. È stato nominato anche per Figli di un dio minore e Dentro la notizia.

In quarant’anni di carriera sono tantissimi i film a cui ha partecipato: da Fino alla fine del mondo di Wim Wenders a Mister Wonderful di Anthony Minghella, a Jane Eyre di Franco Zeffirelli a Michael di Nora Ephron. E ancora A.I. – Intelligenza artificiale di Steven Spielberg, The Village di M. Night Shyamalan, A History of Violence di David Cronenberg, Robin Hood di Ridley Scott.

Fonte: Variety

 

 

 

 

 

Classifiche consigliate

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.