Alec Baldwin potebbe considerare la candidatura a sindaco di New York City ora che il democratico Anthony Weiner potrebbe essere costretto ad abbandonare al corsa a causa dello scandalo fotografico Weinergate-Twitter che l’ha visto coinvolto in prima persona.

“Alec ha detto ‘Ehi magari questo cambia la gara. Le dinamiche si sono spostate,'” ha raccontato un amico di Baldwin al quotidiano digitale The Daily. “I Democratici hanno bisogno di un candidato di alto profilo, e Alec potrebbe occupare quella posizione.”

La risposta del rappresentante dell’attore, Matthew Hiltzik, è stata: “non lo escluderei.

Baldwin, un attivo democratico, da tempo parla di un suo coinvolgimento in politica. Inoltre, il suo impegno con la serie televisiva di Tina Fey, 30 Rock, si concluderà nel 2012, lasciandogli tempo per dedicarsi alle elezioni del 2013.

A gennaio Baldwin ha raccontato alla CNN di essere “molto interessato” alla candidatura politica, ma sono nel caso il suo impegno riguardasse direttamente New York City.

“Sono convinto che le persone vogliano credere tra i candidati qualcuno interessato profondamente alla classe media.”

Nel 2008 l’attore ha raccontato a 60 Minutes che la sua carriera futura potrebbe avere a che fare con la politica: “Non c’è un limite di età per candidarsi, in un certo senso […] E’ qualcosa che potrei fare, un giorno.

Fonte: THR