Discovery ha annunciato di aver ordinato la produzione del documentario in due puntate Johnny vs Amber, che racconterà la storia del complicato rapporto tra Johnny Depp e Amber Heard e la lotta in corso tra la coppia in tribunale.

Ognuna delle due parti sarà raccontata dalle diverse prospettive delle star attraverso interviste con i loro legali, testimonianze degli amici, video e registrazioni audio realizzate dalla coppia.

Nel 2016 Amber Heard ha chiesto il divorzio e ha accusato di violenza e abusi l’ex marito Johnny Depp, dando il via a una lotta in tribunale.

Claire Laycock, a capo di Discovery, ha dichiarato:

La serie offre uno sguardo ravvicinato all’epica battaglia ha dato forza ai movimenti dei fan #JusticeforJohnnyDepp e #IStandWithYouAmberHeard e del caso pubblico in tribunale che ha attirato l’attenzione di tutti noi. Optomen ha compiuto un lavoro fantastico trasformando questa storia ricca di sfumature in qualcosa di coinvolgente e terrificante.

Charlotte Reid, che si occupa del settore intrattenimento di Discovery, ha aggiunto:

Quello che è accaduto tra Johnny e Amber continua a dividere profondamente, i fan e il pubblico in generale. Abbiamo intenzione di realizzare un documentario che racconti la storia da ognuna delle loro prospettive, in modo che lo spettatore possa andare oltre i titoli, comprendendo chi sono e decidendo a chi dovremmo cedere in questa storia umana complessa. Penso sia una storia coinvolgente contemporanea sulla verità e sulle menzogne che speriamo darà il via a una conversazione tra i nostri spettatori di Discovery Plus.

Nick Hornby, co-CEO della casa di produzione Optomen, ha sottolineato:

Attraverso i video, le registrazioni audio e i messaggi mostrati in tribunale questi filom daranno agli spettatori uno sguardo ravvicinato raro e importante su un matrimonio che è andato storto in modo tragico e permetterà di capire meglio l’importante tematica della violenza domestica.

Che ne pensate del documentario in due parti sul divorzio di Amber Heard e Johnny Depp? Lasciate un commento!

Fonte: Variety