Paolo Calissano è stato trovato morto nella sua casa a Balduina, Roma. L’attore aveva solo 54 anni, l’autopsia chiarirà la causa della morte ma accanto alla salma sono state trovate alcune pillole e scatole di psicofarmaci. Caduto in miseria dopo alcune vicende giudiziarie, era in cura per una forte depressione: i carabinieri ipotizzano quindi che possa essersi tolto la vita (anche se non sono stati lasciati messaggi). L’allarme è stato dato dalla compagna che non aveva sue notizie da diverse ore.

Nato a Genova nel 1967, Calissano aveva iniziato a lavorare negli anni ottanta nella pubblicità, studiando poi recitazione alla School of Arts dell’Università di Boston. Dopo essere comparso in alcuni fotoromanzi ha iniziato a recitare al cinema (Palermo-Milano solo andata) e sul piccolo schermo, raggiungendo una certa popolarità grazie a fiction e telenovelas come l’americana General Hospital, La dottoressa Gio, Vivere e Vento di ponente.

Nel 2004 la partecipazione all’Isola dei famosi, l’anno successivo l’attore è stato coinvolto in una tragedia: una donna è infatti morta nel suo appartamento per un’overdose di cocaina, e lui è stato arrestato e condannato a quattro anni di reclusione, scontati in una comunità per tossicodipendenti fino al 2007, quando è tornato a recitare al Teatro Brancaccio di Roma. Nel 2008, dopo un incidente automobilistico, è stato nuovamente trovato positivo agli stupefacenti. Della sua lotta contro la dipendenza aveva parlato spesso in questi anni.

Foto: Instagram