Le pagine dei social di Netflix Italia, Instagram e Twitter, sono passate nelle mani del fumettista Zerocalcare, almeno fino a questa sera. Lo ha annunciato lo stesso autore con due post pubblicati pochi minuti fa. Tutto rientra nella strategia intorno alla promozione della serie Strappare lungo i bordi, arrivata da pochi giorni sulla piattaforma.

Ecco il messaggio di Zerocalcare sulle pagine Netflix:

Ciao, qui Zerocalcare. Siccome si sta parlando un sacco di Strappare Lungo I Bordi (grazie mille, davvero, non me fate diventà emo perché poi è stucchevole e mi vergogno), non si è reso necessario scrocchiare la pillola di cianuro che tengo nel molare cavo, anzi, Netflix mi ha detto: “Famo che per 12 ore usi tu i nostri social e ci fai quello che te pare.”

Allora, posto che ovviamente NO, non è vero che ci posso fare quello che mi pare—è un modo di dire fraudolento quindi non mi chiedete di usare st’account pe fa’ gli auguri a zia o promuovere vendette private perché non me lo fanno fa’—ho pensato che, invece di farvi ancora una capoccia così con la serie mia, magari poteva avere senso usare queste ore per segnalare un po’ di cose che mi sono piaciute e che magari qualcuno non ha visto.

Tanto la parte “farvi una capoccia così con la serie mia” ci sarà comunque, perché più tardi nelle stories ci sarà un momento in cui mi si può chiedere tipo “mi disegni ‘sta cosa” e io la devo disegnare, insomma poi spiego bene ma non se sfugge.

Se non me reggete più, pensate che sono gli ultimi colpi di coda di questo gigantesco mosasauro che è la promozione di ‘sta serie, poi passa.

STRAPPARE LUNGO I BORDI TRAMA

In un racconto costellato di flashback e aneddoti che spaziano dalla sua infanzia ai giorni nostri, Zerocalcare percorre un viaggio in treno con Sarah e Secco, gli amici di sempre, verso qualcosa di molto difficile da fare. Tutto, dai ricordi sugli anni della scuola alle lamentazioni esistenziali nei confronti della propria incompiutezza, è narrato con la voce di Zerocalcare, che doppia tutti i personaggi, tranne l’armadillo, che ha la voce di Valerio Mastandrea. È con questo stratagemma che ogni capitolo della storia sembra costruire un tassello di un mondo fatto di pochissime certezze e di amicizie incrollabili. E quando nel finale tutti i pezzi saranno al loro posto, il mosaico che avranno costruito sarà una sorpresa per lo spettatore, ma anche per il protagonista.

Prodotta da Movimenti Production in collaborazione con BAO Publishing, Strappare lungo i bordi  è la prima serie d’animazione di Zerocalcare ed è ambientata nell’ormai noto universo narrativo dell’autore, dove non mancano personaggi cult come Secco, Sarah, l’Amico Cinghiale e l’iconico Armadillo.