Neil Patrick Harris, star della versione Netflix di Una Serie di Sfortunati Eventi, ha dovuto affrontare lunghe sessioni di trucco prima di girare ogni sequenza dello show.

Nel corso di un’intervista a TVGuide, l’attore ha avuto modo di parlare dell’opportunità di interpretare un “bad guy” come il Conte Olaf:

Quando ho saputo che sarei stato ricoperto di trucco in modo da non somigliare per niente a me stesso, è stato anche meglio!

Per impersonare il Conte, difatti, Harris ha affrontato quotidianamente sedute di make-up di oltre tre ore l’una, nelle quali il team del trucco ha posto un’attenzione maniacale alla modifica anche dei più piccoli dettagli del suo volto. Con esercizio e pratica, Harris ha inoltre perfezionato il suo modo di muovere separatamente le sopracciglia, anche quando pesantemente truccato, per dare maggiore espressività alla sua interpretazione, sulla quale non ha dubbi:

È tra le performance più “fisiche” che abbia mai affrontato.

E, come potete vedere, l’attore ha raggiunto ottimi risultati in termini di mimica facciale:

 

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

I romanzi raccontano la storia degli orfani Violet, Klaus e Sunny Baudelaire che vengono affidati al malvagio Conte Olaf e devono affrontare una serie di ostacoli, problemi, sfortune e i tentativi del cattivo zio di impossessarsi della loro eredità, mentre cercano di scoprire i segreti che circondano la morte dei loro genitori.

Una serie di sfortunati eventi ha venduto oltre 65 milioni di copie e i romanzi sono stati tradotti in ben 43 lingue diverse, oltre ad aver dato vita a vari giochi, videogiochi e album.

Nel cast Neil Patrick Harris è il Conte Olaf, Malina Weissman e Louis Hynes sono Violet e Klaus Baudelaire, Patrick Warburton è Lemony Snicket, K. Todd Freeman è il signor Poe, Aasif Mandvi è lo zio Monty.

Fonte: TVGuide