Ogni buon prodotto Marvel Studios è pieno di easter egg e What If…?, non fa eccezione. Il secondo episodio dedicato a T’Challa come Star Lord è ricco di richiami non solo a Guardiani della Galassia e a Black Panther, ma anche ad altri episodi dell’Universo Cinematografico Marvel.

Scopriamo insieme gli easter egg del secondo episodio di What If:

  • L’intro dell’episodio è in più aspetti e inquadrature simile a quello di Guardiani della Galassia Vol. 1, l’unica eccezione è il fatto che non vediamo mai T’Challa ballare.
  • Gli occhi della maschera di Star Lord sono viola invece che rossi, per richiamare il colore principale di Black Panther.
  • La storica gag di Star Lord e Korath, in cui quest’ultimo non sa chi sia, viene ribaltata: tutta la galassia conosce Star Lord. Korath lo definisce perfino leggendario fuorilegge.
  • Un’altra delle gag riutilizzate è quella di Bruce Banner che si inchina di fronte a T’Challa in Infinity War. Korath esegue lo stesso gesto e riceve un brusco “Non è necessario”.
  • Dopo essersi ricongiunti con Yondu, i due hanno un dialogo sul passato dei Ravagers, qui citano il brooker a cui avrebbero venduto l’orb (apparso sempre nel primo Guardiani), e i denti perfetti di Yondu (nel MCU invece il ravager non ha molti denti veri)
  • La Milano, la nave di Star Lord,  in questo universo si chiama Mandela ed è colorata di viola. Ovviamente è un richiamo a Nelson Mandela.
  • Il piccolo T’Challa vorrebbe un Wakanda senza confini, proprio come nel nostro universo.
  • Quando T’Challa viene rapito da Kraglin e Taserface, l’inquadratura è la stessa del rapimento di Peter Quill in Guardiani Vol.1
  • Nel bar dove i Ravagers festeggiano si possono vedere anche alcuni membri dei Nova Corps.
  • Vengono nominati gli Skrull, e Yondu si vanta di averne picchiato uno, probabilmente in questo universo non sono buoni come in Captain Marvel.
  • Sempre in questo universo, Thanos ha ragionato con T’Challa e non ha sterminato metà galassia. Si è poi unito ai Ravagers.
  • Drax invece fa il barista, la sua famiglia è stata salvata da T’Challa ed è in pace con se stesso. Il pianeta  è stato comunque attaccato dai Kree, come in Guardiani 1
  • Nebula ha subito meno modifiche al proprio corpo, dato che Thanos è ora buono. Ergo può mostrare la bionda chioma simile alla sua controparte fumettistica.

what if easter egg

  • Thanos si dedica al giardinaggio, proprio come nel finale di Infinity War.
  • Thanos e Nebula ripetono la gag “è adottata”, fatta da Thor in Avegeners.
  • L’Ordine Nero è al servizio del Collezionista, dato che Thanos non è più una minaccia per la galassia.
  • Tra le gabbie del Collezionista c’è un Elfo Oscuro, Cosmo il cane spaziale e Howard il papero.
  • Howard il Papero accompagna T’challa per le sale fino a un bar gestito dallo stesso robot di Thor Ragnarok.
  • Tra le navi del Collezionista c’è quella del Gran Maestro, quella del reame quantico di Ant-Man and the Wasp, quella dei Nova corps e perfino un X-Wing.
  • Durante il combattimento T’Challa utilizza diverse mosse da Black Panther
  • Il Collezionista ha ucciso Korg e gli ha rubato un braccio.
  • Il Collezionista possiede una serie di armi famose, lo scudo di Captain America, Mjolnir, il pugnale di Malekith e l’Elmo di Hela sono tra queste.
  • Quando indossa l’elmo di Hela il Collezionista fa la stessa mossa di Cate Blanchett in Thor Ragnarok.
  • Per tutto l’episodio ci sono stralci della colonna sonora di Black Panther, ma quando Yondu salva T’Challa dal Collezionista si può sentire la musica di Guardiani della Galassia.
  • Il Collezionista viene sconfitto come il Gran Maestro in Thor Ragnarok
  • All’incontro nel Wakanda, Kraglin menziona i salti spaziali di Guardiani Vol.2
  • Nella scena finale, Peter quil indossa le sue storiche cuffie e lavora al Dairy Queen, la stessa tavola calda dell’inizio di Guardiani vol.2, vediamo anche l’astronave di Ego a forma di uovo.

Quale di questi easter egg vi è piaciuto di più in questo secondo episodio di What If? Fatecelo sapere con un commento qui sotto oppure, se preferite, sui nostri canali social.

Nel cast di doppiatori di What If…?, che vedrà coinvolti tutti gli attori dei film, ci sarà anche Jeffrey Wright (Westworld) che interpreterà L’Osservatore, personaggio iconico della Marvel. L’idea della serie trae ispirazione da una serie a fumetti che esplora proprio versioni alternative di punti fermi nella storia della Marvel. La prima puntata della serie animata sarà incentrata su Peggy Carter, e racconterà cosa sarebbe successo se fosse stata lei ad assumere il siero del supersoldato al posto di Steve Rogers. Ma a quanto pare ci sarà anche un episodio in cui Iron Man incontrerà il Gran Maestro.

Tra le star coinvolte ci sono anche Chris Hemsworth (Thor), Mark Ruffalo (Hulk), Jeremy Renner (Hawkeye), Paul Rudd (Ant-Man), Sebastian Stan (Bucky Barnes), Tom Hiddleston (Loki), Natalie Portman (Jane Foster), Josh Brolin (Thanos), Robert Downey Jr. (Iron Man), Samuel L. Jackson (Nick Fury), Karen Gillan (Nebula), Djimon Hounsou (Korath), e Sean Gunn (Kraglin). Sarà anche l’ultima apparizione (vocale) nell’MCU di Chadwick Boseman (T’Challa).

Avete trovato qualche altro easter egg nel secondo episodio di What If? Fatecelo sapere con un commento qui sotto oppure, se preferite, sui nostri canali social.

Fonte: Screenrant