Broadchurch tornerà. Ebbene sì. Al termine di una seconda stagione che ha riscosso un successo indubbiamente tiepido se comparato all’acclamazione vox populi riservata alla prima, la serie firmata da Chris Chibnall è stata rinnovata per una terza tranche di episodi che ci auguriamo possano restaurare gli errori emersi in questo finale.

La storia, per carità, arriva a conclusione: le due linee narrative principali – il processo a Joe Miller e i delitti di Sandbrook – trovano non solo risoluzione, ma accurato approfondimento e ricostruzione analettica. Se a questo aggiungiamo la splendida performance offerta da tutto il cast, Tennant e Colman in primis, risulta difficile poter bocciare l’episodio; ma la promozione non avviene senza riserve, laddove il finale della prima stagione aveva lasciato il pubblico preda di un mix memorabile di entusiasmo e angoscia.

La risoluzione del caso Sandbrook, anzitutto, risulta non solo priva di autentici colpi di scena, ma ad...