Agli incroci della vita, l’infinita combinazione degli eventi possibili e delle loro conseguenze si riduce alla semplice decisione del sentiero da intraprendere. Questa è la forza degli Osservatori, una capacità analitica freddissima ed estremamente razionale, che tiene conto di tutte le variabili osservabili per costruire dei modelli comportamentali infallibili. Ma questa è anche la loro debolezza, perché tra tutte le componenti in gioco esiste anche una variabile latente, irrazionale, imprevedibile e in-osservabile: le emozioni.

The Human Kind, ottava puntata dell’ultima stagione di Fringe, pone al centro del suo sviluppo il confronto tra ragione ed emozioni, tra razionalità ed istinto, tra rabbia e speranza, entrando ancora più in profondità nell’animo dei personaggi e ponendo un tassello fondamentale sulla strada del confronto finale. E il titolo dell’episodio è davvero esplicativo nel voler mettere l’accento su un elemento mai trascurato ma mai così...