Si è appena conclusa la finale della terza stagione di MasterChef: Federico si è aggiudicato i 100mila euro in gettoni d’oro e la pubblicazione di un suo libro di cucina dopo una gara che è durata… mesi. Sì, perchè dalla finale vera e propria alla proclamazione del vincitore sono passati diversi mesi: SKY, per evitare la diffusione di spoiler, ha deciso di annunciare il vincitore in diretta dai Magazzini Generali di Milano, dove i giudici Carlo Cracco, Joe Bastianich e Bruno Barbieri hanno accolto tutti i partecipanti di questa terza edizione dello show culinario per rivelare e celebrare la vittoria di Federico.

Va detto che in realtà dalla frenesia della gara finale tra Federico e Almo (registrata mesi fa in studio) alla diretta ai Magazzini lo stacco è stato semplice nella continuità (i concorrenti sono stati fatti salire su delle auto che poi erano le stesse che li hanno portati alla proclamazione) quanto discontinuo e traumatico nel ritmo. E’ emersa infatti la scarsa esperienza dei tre giudici e conduttori, abituati ad andare in registrata, per non parlare dei problemi con l’audio (numerose le voci “rubate” in sottofondo, e la battuta finale di Cracco, “Non sento niente”, è già cult). Noi abbiamo seguito la finale in live-blogging su Twitter e a giudicare dalle reazioni online, il pubblico non ha gradito molto questa diretta. Lo ha notato anche Andrea Scrosati, vicepresidente di Sky, che su Twitter ha commentato “#MasterChefIt era giusto provarci. Il ritmo della diretta non c’era. Anno prossimo sarà solo la lettura del vincitore anti spoiler.”