Ms. Marvel, tutti i personaggi dei fumetti hanno assunto il ruolo di Captain Marvel

Captain Marvel
Ms. Marvel
serie tv
Disney+
Se avete già visto la prima puntata di Ms. Marvel, avrete già capito come il personaggio creato da G. Willow Wilson e da Adrian Alphona sia molto legato a quello di Captain Marvel. Quello che magari non sapete è che Carol Danvers non è certo la prima supereroina ad aver assunto quel titolo. Ebbene sì: il ruolo di Capitano, almeno nei fumetti della Casa delle Idee, è qualcosa che si trasmette sin dagli anni Sessanta.

Ma partiamo dal principio.

MAR-VELL

Dopo aver ottenuto i diritti per l’utilizzo del nome “Captain Marvel”, la celeberrima casa editrice americana decise di dar vita al personaggio di Mar-Vell. Supereroe Kree comparso per la prima volta nel 1967, inizialmente il guerriero venne mandato sulla Terra per studiarla. Affezionatosi alla razza umana, Mar-Vell decise poi di rimanere sul nostro pianeta e di difenderlo a qualsiasi costo. Dopo essere rimasto intrappolato nella Zona Negativa, ci fu un periodo dove il Capitano fu costretto a dividere il corpo con Rick Jones. Attraverso le Nega-Bande, infatti, Rick poteva scambiare il proprio corpo con quello di Mar-Vell, permettendo al guerriero Kree di risolvere eventuali conflitti sulla Terra.

Questa versione del personaggio è la protagonista di una delle più belle storie mai scritte dalla Casa delle Idee: La morte di Captain Marvel. Durante uno scontro con il criminale Nitro, Mar-Vell sviluppò un cancro impossibile da estirpare. Nonostante la potenza cosmica del supereroe, infatti, il brutto male ha infine avuto la meglio, dimostrando a tutti come i supereroi della Marvel siano molto più umani di quanto ci si possa aspettare.

Con il passare del tempo, Mar-Vell è tornato più volte a solcare i mari di carta stampata, rimanendo però tra i pochi personaggi a non venire toccati dall’eterno ciclo di morte e rinascita.

Captain Marvel

MONICA RAMBEAU

Tenente di polizia di New Orleans, Monica Rambeau venne esposta a un’onda di energia extra-dimensionale durante una missione per prevenire la creazione di un’arma devastante. Questo donò alla ragazza il potere di trasformare il proprio corpo in pura energia, facendole guadagnare il nome di “Captain Marvel” dai media locali. Dopo aver incontrato Genis-Vell (scoprirete la sua identità tra poco), Monica decise di abbandonare il proprio alter ego, cambiandolo in Photon.

Coloro che seguono il MCU conosceranno il personaggio grazie all’interpretazione di Teyonah Parris vista in WandaVision. Figlia di Maria Rambeau (la Captain Marvel degli Illuminati visti in Doctor Strange nel Multiverso della Follia), questa Monica ha recentemente ottenuto i superpoteri. Superpoteri che vedremo in azione in The Marvels, film diretto da Nia DaCosta e in arrivo il prossimo anno.

Photon

GENIS-VELL

Comparso nel 1993 sulle pagine di Silver Surfer Annual, Genis-Vell è il figlio ricreato in laboratorio del Captain Marvel originale. Esattamente come suo padre, Genis si legò alle Nega-Bande e a Rick Jones, diventando amico anche del giovane ragazzo. Con il passare del tempo, a causa dell’incapacità di controllare i propri poteri, Genis finì però per impazzire, distruggendo addirittura un intero universo. Recuperato il controllo di sé dopo una lunga saga basata sui viaggi ne tempo, il figlio di Mar-Vell si unì al gruppo dei Thunderbolts con il nome in codice di Photon. È divertente notare come Monica Rambeau avesse appena assunto il medesimo alter ego. Questo obbligò la ragazza a cambiare nuovamente identità, divenendo così Pulsar.

Nonostante i numerosi tentativi di redenzione del personaggio, Genis-Vell è sempre stato un pericolo per l’intero universo. Dopo uno scontro terribile contro il Barone Zemo, quest’ultimo si vide costretto a fare a pezzi Genis, scaraventandolo in diversi punti della Dimensione Oscura, in modo che non potessero più unirsi. Non certo il Cap che ricordiamo più positivamente.

Captain Marvel

PHYLA-VELL

Sorella minore di Genis-Vell, Phyla è il risultato della riscrittura di un universo da parte di suo fratello. Da sempre legata alle saghe spaziali come Annihilation, per anni assunse il ruolo di Quasar, per poi divenire Martyr. Considerata morta dopo uno scontro con Magus, venne ritrovata in animazione sospesa dai Guardiani della Galassia, che la salvarono solo per vederla uccidere nuovamente dalla furia di Thanos.

Personaggio poco sfruttato negli ultimi anni, Phyla-Vell è comunque considerata l’eroina LGBT più apprezzata di tutta la Casa delle Idee. Questa sua fama le ha permesso di venire inserita all’interno di serie animate e di numerosi videogiochi, riuscendo a farsi conoscere anche dal pubblico lontano dal mondo dei fumetti.

Phyla-Vell

KHN’NR

Il quinto personaggio ad aver assunto il ruolo di Captain Marvel è Khn’nr, agente dormiente Skrull che, durante Secret Invasion, assunse l’identità di Mar-Vell. Nonostante la propria natura, le cellule del Capitano originale presero il sopravvento su quelle di Khn’nr, dando vita a un potente alleato per la Terra nella lotta contro gli alieni mutaforma. Le sue presenze sono relegate a pochi numeri, ma abbastanza per essere apprezzato dai fan della Casa delle Idee. Ferito a morte durante uno scontro, Khn’nr incontra Noh-Varr e gli chiede di portare avanti il buon nome di Mar-Vell. Una scelta che Noh accettò con orgoglio.

Skrull

NOH-VARR

Unitosi ai Dark Avengers con l’intenzione di fare del bene, Noh-Varr si rese presto conto di star aiutando un gruppo di criminali. Il ragazzo Kree decise quindi di lasciare la squadra, cambiando schieramento e alleandosi poi con gli Young Avengers e, successivamente, con i Vendicatori della Costa Ovest. Da un paio d’anni ha deciso di viaggiare nello spazio insieme ai nuovi Guardiani della Galassia.

Dopo tanto tempo abbiamo un ritorno a un Captain Marvel appartenente ai Kree. Questo ha spinto gli autori a creare spesso dei parallelismi tra Mar-Vell e Noh-Varr, dimostrando come quest’ultimo sia la versione “moderna” del celeberrimo supereroe cosmico. Personaggio pop e divertente, Noh è stato protagonista anche di una sua serie intitolata Marvel Boy.

Marvel Boy

CAROL DANVERS

Nel 2012 Carol Danvers raccoglie l’iconico ruolo di Captain Marvel, divenendo rapidamente una delle incarnazioni del personaggio più amate di sempre. Un amore tale da spingere i Marvel Studios a utilizzare Carol come il Capitano principale all’interno del Marvel Cinematic Universe, come ben sapranno i nostri amici cinefili.

Anno dopo anno Carol ha partecipato a eventi via via sempre più importanti. Eventi come Civil War II, dove la ragazza si è trovata in netto contrasto con Tony Stark, o come Empyre, durante il quale Carol ha assunto il ruolo di Accusatrice Suprema. Considerata uno dei personaggi più forti di tutto l’universo, gli scrittori hanno spesso giocato con questa sua caratteristica, evidenziando allo stesso tempo la sua natura umana. Per questo motivo, Carol è spesso circondata da altri eroi che le ricordano il suo posto nel mondo. Hazmat, Spider-Woman e War Machine, con il quale ha avuto una relazione sentimentale, sono sicuramente i più importanti da ricordare.

Negli anni sono stati anche altri personaggi ad aver ottenuto per qualche numero i poteri di Captain Marvel, ma questi sono gli unici che possano davvero considerarsi detentori del nome. E voi che cosa ne pensate? Quali conoscevate? Vi aspettate qualcuno di questi eroi in Ms. Marvel, The Marvels o nelle prossime opere dei Marvel Studios? Fatecelo sapere con un commento qui sotto o, se preferite, attraverso le pagine social di BadTaste.it.

I film e le serie imperdibili

APPROFONDIMENTI SUI MARVEL STUDIOS

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.