Entertainment Weekly ha pubblicato una nuova immagine e un concept di Miss Peregrine – La Casa dei Ragazzi Speciali.

Si tratta di una nuova foto che raffigura Emma (Ella Purnell) mentre utilizza il suo potere – manipolare l’aria – contro Barron (Samuel L. Jackson), il leader di un temibile clan che intende eliminare i “ragazzi speciali” ospitati da Miss Peregrine (Eva Green). Barron crede che cacciando i ragazzi dotati di poteri, riuscirà a guadagnare l’immortalità. “Emma si è presa la responsabilità di eliminare Barron o almeno tenerlo impegnato quel tanto che basta da permettere a Jake di portare a termine la loro missione,” spiega la sceneggiatrice Jane Goldman, e aggiunge che Tim Burton ha deciso di ampliare il ruolo di Barron e l’intera sequenza che rappresenta il culmine del film: “Samuel riesce a dare molte sfumature al concetto di spaventoso, e non finisce mai di trovare un nuovo modo di mettere paura!”

Potete vedere l’immagine, e il concept che è stato realizzato in previsualizzazione, qui sotto:

 

ew-peculiar6000233015_0

ew-peculiar6500233015

 

 

Nel cast del film, tratto dal romanzo di Ransom Riggs (in italiano La Casa per Bambini Speciali di Miss Peregrine) Eva Green, Asa Butterfield, Samuel L. Jackson, Alison Jenney, Chris O’Dowd, Judy Dench, Rupert Everett.

La trama del film, come il romanzo, segue le vicende di un ragazzino che viene portato su un’isola dove deve aiutare un gruppo di orfani dotati di poteri speciali da creature che intendono distruggerli. La sceneggiatura è stata curata da Jane Goldman, mentre Peter Chernin si occupa della produzione tramite la sua Chernin Entertainment (che ha un accordo di produzione con Fox).

Ecco la sinossi del romanzo:

Quali mostri popolano gli incubi del nonno di Jacob, unico sopravvissuto allo sterminio della sua famiglia di ebrei polacchi? Sono la trasfigurazione della ferocia nazista? Oppure sono qualcosa d’altro, e di tuttora presente, in grado di colpire ancora? Quando la tragedia si abbatte sulla sua famiglia, Jacob decide di attraversare l’oceano per scoprire il segreto racchiuso tra le mura della casa in cui, decenni prima, avevano trovato rifugio il nonno Abraham e altri piccoli orfani scampati all’orrore della Seconda guerra mondiale. Soltanto in quelle stanze abbandonate e in rovina, rovistando nei bauli pieni di polvere e dei detriti di vite lontane, Jacob potrà stabilire se i ricordi del nonno, traboccanti di avventure, di magia e di mistero, erano solo invenzioni buone a turbare i suoi sogni notturni. O se, invece, contenevano almeno un granello di verità, come sembra testimoniare la strana collezione di fotografie d’epoca che Abraham custodiva gelosamente. Possibile che i bambini e i ragazzi ritratti in quelle fotografie ingiallite, bizzarre e non di rado inquietanti, fossero davvero, come il nonno sosteneva, speciali, dotati di poteri straordinari, forse pericolosi? Possibile che quei bambini siano ancora vivi, e che – protetti, ma ancora per poco, dalla curiosità del mondo e dallo scorrere del tempo – si preparino a fronteggiare una minaccia oscura e molto più grande di loro?