VIDEOGIOCHI FUMETTI TV CINEMA
SEGUICI SU
Il nuovo gusto del cinema

Speciali: le ultime notizie

Aggiornato il 27 luglio 2017 alle 16:48

Noto per aver vinto un Oscar nei panni di Bela Lugosi al servizio di Ed Wood nell’omonimo film di Tim Burton, per una gran bella parte in Crimini e Misfatti di Woody Allen e meno per Tucker (il film meno noto di Coppola), Martin Landau è stato in realtà

C’è qualcosa che nessuno dei molti “altri” film di zombi è riuscita a replicare, qualcosa che il genere ha dimenticato in fretta e George Romero, che quel mondo l’ha codificato, invece metteva sempre al centro: il fatto che gli zombi siamo noi. È

SPOILERUn film di Peter Parker Letteralmente. Galvanizzato dall'essere stato invitato all'aeroporto di Lipsia-Halle da Tony Stark... vedremo Peter Parker lanciarsi in un videodiario alla Chronicle in cui commenterà mentre combatte nella squadra di Tony dentro

SPOILERPrime volte Cosa ci può essere di più bello per un vero artista... se non provare nuove, radicali, esperienze artistiche e professionali a 56 anni di età? Quattro “prime volte” per Lynch in occasione dell'ottavo lungometraggio Una Storia Vera:

SPOILERSpider-Man: Homecoming, dal 6 luglio nei cinema italiani, presenta una serie di scene che "mancano all'appello", ovvero sequenze mostrate (o di cui si è discusso) in fase di promozione e poi tagliate dal montaggio finale. Come nel caso di Guardiani
Spider-Man

SPOILER“Il mondo è cambiato. È ora che cambiamo anche noi” L’abbiamo sentito dire diverse volte nei cinecomic in sala e in tv e non solo in quelli Marvel. Adrian Toomes, ovvero L’Avvoltoio, ovvero Michael Keaton, è solo l’ultimo ad esprimere

Fantozziano "Fantozzi è il personaggio più tragico della letteratura italiana". E Paolo Villaggio, autore di questa apparentemente bizzarra affermazione virgolettata, è uno dei pochissimi cinematografari italiani, insieme a Federico Fellini ed Enrico

SPOILERLost Chi mai avrebbe potuto accostare David Lynch alla popstar Michael Jackson o ai brand Calvin Klein, Barilla, Adidas, Alka-Seltzer o Playstation 2? Tra il 1988 e il 2002 il nostro si scatena con la pubblicità come, ma soprattutto di più, rispetto