Secondo Omega Underground il sesto capitolo della saga di Pirati dei Caraibi sarebbe ancora nei programmi della Disney nonostante il quinto appuntamento, La Vendetta di Salazar, abbia registrato una performance inferiore di circa 200 milioni di dollari rispetto al quarto, Oltre i Confini del Mare.

Lo sviluppo della pellicola sarebbe in atto e Joachim Rønning, co-regista del quinto insieme a Espen Sandberg, dovrebbe tornare dietro alla macchina da presa una volta ultimati gli impegni per Maleficient 2.

Ted ElliottTerry Rossio e Jeff Nathanson sarebbero attualmente al lavoro sullo script e si prevede anche il ritorno dello scenografo Nigel Phelps.

Il grande punto di domanda è relativo a Johnny Depp in relazione alla “Tolleranza Zero” dimostrata dalla Disney nei confronti di James Gunn e al come si potrebbero conciliare le esigenze di immagine “family friendly” della major con le burrascose beghe personali della star. Piuttosto di recente, Johnny Depp è stato al centro di una vicenda di presunte violenze fisiche ai danni di Amber Heard, la sua ex moglie (i due sono stati legati da vincolo matrimoniale per 15 mesi). La questione è stata chiusa dai due nelle apposite sedi preposte, come ampiamente testimoniati dai media americani. Nel maggio del 2017, lo storico produttore della saga,  Jerry Bruckheimer, aveva dichiarato che per lui non può esistere Pirati dei Caraibi senza Jack Sparrow.

Non ci resta da vedere che cosa deciderà di fare lo studio nel momento in cui Pirati dei Caraibi 6 dovesse essere realmente approvato…

Consigliati dalla redazione