Un mese e mezzo (abbondante) addietro, un rumour emerso online sosteneva che la Disney stava sviluppando un sequel di Il Ritorno di Mary Poppins.

Il film Disney doveva essere il dominatore assoluto delle feste di dicembre, ma così non è stato: la sfida al botteghino è stata ampiamente vinta da Aquaman coi suoi 1.135 milioni di dollari incassati worldwide e da Bumblebee con 458 milioni. Il lungometraggio con Emily Blunt si è dovuto “accontentare” di 342 milioni worldwide a fronte di un budget produttivo di 130 (esclusa la P&A). Una performance di certo non deludente, ma neanche da capogiro.

In un’intervista pubblicata dall’Hollywood Reporter Alan Horn, il presidente dei Walt Disney Studios, rispondendo a una domanda sul sequel del film ha risposto in maniera concisa e inequivocabile:

Non abbiamo nulla in lavorazione.

Il film, ricordiamo, è arrivato nelle nostre sale il 20 dicembre 2018.

La sceneggiatura è opera di David Magee, mentre il candidato al premio Oscar Marc Shaiman si occuperà della colonna sonora; il vincitore del Tony Award Scott Wittman, invece, scriverà nuove canzoni originali. Nel cast, oltre a Emily Blunt, anche Meryl Streep, Ben Whishaw, Emily Mortimer, Colin Firth, Julie Walters e Angela Lansbury.

Il film diretto da Rob Marshall (ChicagoInto the Woods) sarà ambientato nella Londra della Grande Depressione, 20 anni dopo il primo film, e sarà basato sulle nuove avventure di Mary Poppins e della famiglia Banks scritte da P.L. Travers.

La storia segue Jane e Michael Banks oramai diventati adulti che, dopo una grave perdita, accolgono in casa Mary Poppins. Attraverso le sue doti magiche, e con l’aiuto del suo amico Jack, Mary aiuterà la famiglia a riscoprire la gioia e il senso di meraviglia che sembrano svaniti dalle loro vite.

La pellicola del 1964, con Julie Andrews e Dick Van Dyke, era ambientata poco prima della Prima Guerra Mondiale e divenne un vero e proprio cult, vincendo cinque premi Oscar. La release di Mary Poppins Returns è fissata per il 20 dicembre del 2018 in Italia.

Consigliati dalla redazione